Degrado Strada Parco Pescara, la denuncia del M5S

Degrado Strada Parco Pescara, la denuncia del M5S. Il consigliere comunale del Movimento Pentastellato, Massimiliano Di Pillo, in una nota corredata di fotografie, denuncia il degrado lungo la Strada Parco a Pescara. Degrado, inquinamento ambientale e prostituzione sulla Strada Parco, il M5S chiede un intervento per ripristinare la sicurezza.

“Sulla strada Parco a pochi metri dalla recinzione del complesso sportivo Le Naiadi, afferma in una nota il Consigliere Comunale del M5S Massimiliano Di Pillo c’è un passaggio che porta direttamente sulla Riviera utilizzato tutto l’anno dai cittadini che lo attraversano per raggiungere le proprie abitazioni, ma anche in estate da turisti per raggiungere la spiaggia. La strada, che si trova all’interno della Pineta appena prima del confine tra Pescara e Montesilvano, versa in condizioni di assoluto abbandono. La situazione è stata oggetto di segnalazioni da parte di cittadini preoccupati che percorrono quotidianamente il tratto di strada e che avrebbero più volte richiesto, invano, interventi da parte dell’amministrazione comunale”.

strada parco degrado1

Il consigliere Comunale Massimiliano Di Pillo ha effettuato un sopralluogo sul posto per verificare la situazione denunciata dai residenti ed ha filmato anche un breve video. “Nel primo tratto – sottolinea Di Pillo – per intenderci quello in prossimità della strada parco, ci si deve fare strada attraverso un sentiero coperto interamente da canne alte oltre 3 metri che ostruiscono il passaggio e la visibilità. Alcuni punti di questo breve percorso sono diventati piccole discariche a cielo aperto e le condizioni diventano intollerabili soprattutto quando nel nostro viaggio incontriamo sacchi di immondizia abbandonati, siringhe usate e lasciate pericolosamente sul percorso ed inequivocabili resti di attività legate alla prostituzione. “L’assenza di controlli e sanzioni ha fatto sì che una zona residenziale, frequentatissima anche da bambini e da sportivi che corrono all’interno della pineta, dove è facile nascondersi ed aggirare la legalità, sia diventato luogo di degrado ambientale e sociale.

“La situazione é inaccettabile, conclude l’esponente del M5S, il Comune deve intervenire mettendo in atto una serie di attività di semplice realizzazione ma molto efficaci per restituire dignità alla zona e garantire i minimi livelli di sicurezza. E’ necessario tagliare le piante per permettere la visibilità e percorribilità del sentiero, ma la manutenzione del tratto erboso deve associarsi alla presenza di illuminazione notturna, così da creare un deterrente nei confronti di tossicodipendenti, spacciatori e prostitute che utilizzano liberamente e senza controllo quest’area cittadina per le proprie attività illegali”.

 

L'autore

Fabio Lussoso
Giornalista dal 1985, ha seguito corsi di tecniche di comunicazione. A 20 anni dirige il quotidiano radiofonico 7Giorni 7. Dal 1986 ha iniziato a collaborare con il quotidiano Il Centro e con altri quotidiani. Successivamente, l’attività giornalistica televisiva per varie Tv regionali. A Rete8 si è occupato di Cronaca e Politica. Per due anni ha diretto la redazione di Rete8 Sport. Dopo aver dato il suo impulso è tornato ad occuparsi di cronaca. Amante di lettura, viaggi e sport.

2 Commenti su "Degrado Strada Parco Pescara, la denuncia del M5S"

  1. ALVARO PRIMOMO | 19/10/2017 di 16:04 | Rispondi

    Al consigliere comunale DI Pillo gli consiglierei di non soffermarsi solo al degrado della strada parco ma di farsi un giro anche nelle strade della zona sud di Pescara.

    • Massimiliano Di Pillo | 20/10/2017 di 07:06 | Rispondi

      Molto volentieri sig. Alvaro Primomo.
      Sono a disposizione di tutti i cittadini, basta contattarmi in privato, e appena gli impegni me lo permettono, verrò a fare un sopralluogo dove lei mi indicherà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*