Un’opera dell’orafa Amorosi al Premio Alda Merini

Un’opera dell’orafa Amorosi al Premio Alda Merini. È abruzzese l’opera di arte orafa che sarà consegnata a Imola in occasione della cerimonia di premiazione del concorso letterario intitolato alla poetessa Alda Merini.

Si tratta di una collana con ciondolo realizzata da Annalisa Amorosi, Maestro d’arte orafa di Lama dei Peligni, e sarà consegnata a Emanuela Carniti Merini, figlia della grande poetessa milanese e presidente onorario della manifestazione. L’evento, che prevede la presenza di illustri personaggi della cultura, si svolgerà nella suggestiva sede di Palazzo Tozzoni sabato 18 marzo.

annalisa_amorosi (1)

“Il Cuore che arde” spiega Annalisa Amorosi “è un’opera non solo dedicata alla memoria di Alda Merini, ma che sintetizza alcuni dei temi a lei più cari, come il fuoco della passione e il bisogno d’amore. Raffigura inoltre il suo animo scombussolato, con un cuore sottosopra appeso a un filo di perle come quelle che amava e a cui affidava il simbolo delle sue parole. È stata una forte emozione rileggere le sue liriche e reinterpretarle con un’opera di arte figurativa”.

Al concorso letterario hanno partecipato centinaia di scrittori da tutta Italia e da vari Paesi europei e si è articolato in varie sezioni di poesia e narrativa edita e inedita.

Sii il primo a commentare su "Un’opera dell’orafa Amorosi al Premio Alda Merini"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*