Tentato omicidio Vasto, la verità dalle perizie

Tentato omicidio Vasto, la verità dalle perizie. Il 25 settembre scorso, Michela Potenza, 58 anni di Vasto è stata accoltellata alle spalle dall’ex compagno, Francesco Leuci, 54 anni ex finanziere barese ma da anni residente a Vasto.

A circa tre mesi dal tentato omicidio i periti incaricati dovranno stabilire, nel corso di un incidente probatorio, se le lesioni procurate dall’ex compagno avrebbero potuto uccidere la 58 enne vastese.   L’uomo, più volte denunciato da Michela per il comportamento violento, subito dopo l’aggressione si era dato alla fuga a bordo della sua auto, una Fiat Punto. Dopo qualche ora però si era costituito ai carabinieri di Caramanico, per lui l’accusa di tentato omicidio. La donna , colpita alla schiena con una coltellata, aveva avuto la forza di trascinarsi sino la vicina Piazza Rossetti per chiedere aiuto. Subito soccorsa da un’ambulanza del  118 è stata ricoverata in ospedale. Con un polmone perforato è stata sottoposta ad un intervento chirurgico d’urgenza. Oggi, come già detto, è in programma la perizia medico legale. La Procura ritiene necessario accertare la gravità delle lesioni procurate alla donna per stabilire se abbia corso pericolo di vita.

Sii il primo a commentare su "Tentato omicidio Vasto, la verità dalle perizie"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*