San Salvo città cardioprotetta: due defibrillatori in ricordo di due mamme

A San Salvo una gara di solidarietà consente l’acquisto di due nuovi defibrillatori in ricordo di due giovani mamme, prematuramente scomparse.

Angela Tuccillo e Simona Mancini, di 46 e 41 anni, saranno ricordate anche grazie a due nuovi defibrillatori, acquistati con donazioni private e donati al comune di San Salvo, che si conferma “città cardioprotetta”. Grazie a un’iniziativa organizzata dall’associazione Lory a Colori e dal Lions Club, il denaro raccolto ha permesso di acquistare i primi due defibrillatori, destinati alle scuole di San Salvo per un servizio alla comunità di primo soccorso in caso di arresto cardiaco.

Questa mattina è avvenuta la consegna dei dispositivi medici all’istituto superiore “Raffaele Mattioli” e alla scuola secondaria “Salvo D’Acquisto”, unitamente alla posa delle targhe ricordo nelle scuole primarie di via Verdi e via Ripalta, alla presenza del sindaco Tiziana Magnacca, dei dirigenti scolastici Annarosa Costantini (istituto comprensivo 1) e Vincenzo Parente (Istituto comprensivo 2), Monica Marinari (Lory a Colori) e Claudio De Nicolis (Lions Club San Salvo). All’evento hanno partecipato anche i mariti delle due donne scomparse prematuramente, Mauro Antonino e Luigi De Francesco, che hanno ringraziato quanti si sono prodigati per l’iniziativa, in particolare Mariagrazia Terpolilli e Nicola Gaspari.

Con l’aggiunta di questi due nuovi defibrillatori San Salvo si conferma “città cardioprotetta”. Nel comune in provincia di Chieti sono infatti già attivi cinque defibrillatori, per volere dell’amministrazione comunale di San Salvo, che si avvalsa dell’ausilio delle farmacie comunali di Mario Di Croce, Allegretta Tilli, Di Nardo Labrozzi e Rosa Andia Grifone, della Ecologica Valtrigno e della Gimes Tende di San Salvo. A queste apparecchiature ora si aggiungono quelle recentemente acquistate dall’associazione Lory a colori e dal Lions Club, mentre a breve verrà installato anche un altro defibrillatore, messo a disposizione dalla Regione Abruzzo.

Sii il primo a commentare su "San Salvo città cardioprotetta: due defibrillatori in ricordo di due mamme"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*