Avezzano: un altro anziano adescato a scopo di rapina

Sembra diventato un business organizzato quello dell’adescamento di anziani alla stazione di Avezzano. Dopo altri casi simili, una ragazza, già allontanata dalla città, è stata notata dalla Polfer davanti alla biglietteria.

Quando si è accorta della presenza degli agenti la giovane ha provato a dileguarsi, ma è stata bloccata dagli agenti, che nono stante i suoi cambiamenti hanno riconosciuto in lei una giovane già allontanata dalla città. La donna, che ha 25 anni ed è di etnia rom, proveine dal campo nomadi di Villa Bonelli. La Polfer è già stata alle prese con casi simili: una ragazza che adesca un anziano promettendo sesso in cambio di pochi euro, per poi derubarlo. Qualche giorno fa, sempre in stazione, la stessa tecnica di adescamento era stata utilizzata nei confronti di un anziano al quale era stata sottratta una catenina d’oro. Il fenomeno diventa ancora più allarmante quando a danno degli anziani vengono imbastite e portate a termine vere e proprie truffe.

 

Sii il primo a commentare su "Avezzano: un altro anziano adescato a scopo di rapina"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*