Pescara: Pettinari denuncia l’odissea dei malati oncologici

A Pescara il consigliere pentastellato Domenico Pettinari denuncia le inefficienze del reparto di radioterapia: “Non si scherza con la vita delle persone”.

“Le criticità del servizio sanitario non possono ricadere sui pazienti”. La denuncia è di Domenico Pettinari, consigliere regionale del Movimento cinque stelle, che segnala le inefficienze del servizio radioterapico della Asl di Pescara. Dei due acceleratori lineari, impiegati per somministrare le cure ai pazienti oncologici, uno, vetusto e mal funzionante, rompendosi frequentemente costringe i malati a interrompere le terapie, allungando le liste d’attesa della Asl e i tempi di cura dei pazienti.

“Non si può giocare con la vita delle persone”, dichiara il consigliere regionale pentastellato, Domenico Pettinari. “Il reparto che somministra il trattamento radioterapico deve essere efficiente e prestare le migliori cure ai pazienti. Dopo le nostre numerose denunce il reparto è stato dotato di un acceleratore lineare di nuova generazione, ma il vecchio, ancora in attività nonostante sia obsoleto e non rispondente alle esigenze dei pazienti, non è stato sostituito. La nostra richiesta era la sostituzione del vecchio macchinario con uno nuovo, ma questo non è avvenuto e la coesistenza dei due acceleratori crea disparità di trattamento tra chi viene curato col nuovo macchinario e chi invece viene trattato col vecchio, che spesso si blocca e non rende funzionali le cure”.

Sii il primo a commentare su "Pescara: Pettinari denuncia l’odissea dei malati oncologici"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*