L’Aquila, ragazza scomparsa: ricerche senza sosta

Cese- PreturoCese- Preturo

Si cerca ancora Valentina Timoncini, la giovane di 22 anni che ha fatto perdere le sue tracce da venerdì scorso a Cese di Preturo, dove vive con i genitori in un alloggio del progetto Case.

AGGIORNAMENTO: LA RAGAZZA E’ STATA TROVATA A MONTEFERRANTE, CLICCA QUI

Che cosa può avere spinto Valentina Timoncini ad allontanarsi dall’appartamento del progetto case di Cese di Preturo senza lasciare traccia? Perché un gesto così improvviso e forte, arrivato come un fulmine a ciel sereno nella giornata di venerdì scorso? Sono le domande a cui stanno cercando di dare una risposta gli uomini delle forze dell’ordine e del soccorso che da ieri hanno attivato una task force di emergenza per cercare di capire cosa possa aver portato la giovane ad allontanarsi. L’unica certezza, sinora, è un messaggio inviato al cellulare del fidanzato, con scritto un secco: “Non mi cercate”. Forse un litigio con i genitori alla base della sua decisione?

Valentina sarebbe andata via di casa dopo essere stata rimproverata, venerdì scorso, per aver maltrattato un gattino, scomparsa denunciata dai genitori alla Questura dell’Aquila. Sulle sue tracce ci sono i Vigili del fuoco – che coordinano le ricerche – gli uomini del Corpo forestale dello Stato e quelli della Guardia di Finanza, insieme agli agenti della Volante, che anche questa mattina dopo aver sospeso durante la notte, stano perlustrando l’Aquilano anche con l’uso di elicotteri. Vengono scandagliate le zone montane, che Valentina conosce bene, intorno a Cese di Preturo.

Si fa sempre più strada l’ipotesi che quello di Valentina sia un allontanamento volontario, anche se le notizie che emergono restano contraddittorie, mentre non c’è nessuna voglia di parlare in paese. Questa mattina la notizia che il cellulare della ragazza – che continua a restare spento – è stato individuato a Tornareccio, vicino al lago di Bomba, tra Vasto e Atessa, ma nello stesso tempo elementi fanno pensare che non sia troppo lontana dalla città.

Il servizio del Tg8:

L'autore

Marianna Gianforte
Giornalista professionista dal 2009, iscritta all'Albo dell'Ordine dei Giornalisti d'Abruzzo. Dopo la laurea in Culture per la Comunicazione all’Università dell’Aquila, frequenta un master in Giornalismo all'Università di Teramo. Collabora con il quotidiano regionale "Il Centro Spa" e Radio Delta. La scrittura e il giornalismo fanno parte della sua vita, come anche lo sport. Ama la corsa, la bicicletta e la montagna.

Sii il primo a commentare su "L’Aquila, ragazza scomparsa: ricerche senza sosta"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*