Pescara, pluripregiudicato preso dopo fuga rocambolesca

carcere-pe11

Oltre ad andarsene in giro pur essendo sottoposto a regime carcerario e con permesso di assentarsi solo per lavorare, non aveva nemmeno la  patente il pluri pregiudicato di Chieti arrestato dalla Polizia dopo una fuga rocambolesca per le vie cittadine.

La Polizia di Stato ha arrestato un uomo nato nel 1984, pluripregiudicato, già detenuto in carcere a Pescara e autorizzato ad uscire solo per recarsi al lavoro, a Roseto degli Abruzzi (Teramo).

Nel corso di un servizio di controllo del territorio mirato al contrasto e alla repressione dei reati, le pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine di Pescara hanno notato, in via Rio Sparto, un’automobile con una persona sospetta a bordo. Il conducente del veicolo, alla vista degli agenti, ha improvvisamente cambiato senso di marcia e si è dato alla fuga. L’inseguimento, scattato subito, è durato circa 15 minuti. L’automobile del fuggitivo, dopo avere urtato un’auto in sosta, si è fermata; l’uomo ha abbandonato il mezzo, provando ad allontanarsi a piedi, ma è stato raggiunto dai poliziotti. Considerata la condotta tenuta durante la fuga – in più di un frangente ha messo a rischio l’incolumità dei cittadini presenti e degli stessi operatori – il pluri pregiudicato, ritenuto soggetto pericoloso, è stato arrestato e associato presso la Casa Circondariale di Pescara.polizia pescar

 

Sii il primo a commentare su "Pescara, pluripregiudicato preso dopo fuga rocambolesca"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*