Castel di Sangro: pesce sequestrato dalla Forestale

Castel di Sangro: pesce pregiato sequestrato dal Corpo Forestale dello Stato. Pesce senza l’etichettatura di legge che ne certifichi la provenienza e tracciabilita’, venduto al mercato di Castel di Sangro.

Lo hanno trovato gli agenti del Comando Stazione Forestale di Castel di Sangro, nel corso di un controllo specifico, finalizzato proprio alla prevenzione e repressione della commercializzazione di prodotti ittici privi di etichettatura, di tracciabilità di filiera e/o di dubbia provenienza (ai sensi dell’art.18 reg. CE 178/2002). Il bilancio dell’operazione e’ di 1.500 euro di sanzione amministrativa e 60 Kg di pesce pregiato sottoposto a sequestro; il pesce, tra cui spigole, orate e sogliole per un valore di circa 700 euro,
e’ risultato sprovvisto di etichette e documenti obbligatori e necessari per verificare il rispetto della normativa sulla tracciabilita’ del prodotto. Con tale operazione sono state intensificate le attività di controllo lungo tutta la filiera di commercializzazione dei prodotti ittici, con specifico riferimento alla prevenzione e all’eventuale repressione delle frodi in commercio. Durante i controlli e’ stata prestata particolare attenzione ai prodotti ittici provenienti dal sud-est asiatico, ponendo riguardo alla verifica della loro freschezza, alla corrispondenza delle specie ed alle modalità di conservazione. La forestale fa sapere che il monitoraggio dell’intera filiera della pesca verra’ progressivamente implementato durante l’intero periodo pasquale.

L'autore

Fabio Lussoso
Giornalista dal 1985, ha seguito corsi di tecniche di comunicazione. A 20 anni dirige il quotidiano radiofonico 7Giorni 7. Dal 1986 ha iniziato a collaborare con il quotidiano Il Centro e con altri quotidiani. Successivamente, l’attività giornalistica televisiva per varie Tv regionali. A Rete8 si è occupato di Cronaca e Politica. Per due anni ha diretto la redazione di Rete8 Sport. Dopo aver dato il suo impulso è tornato ad occuparsi di cronaca. Amante di lettura, viaggi e sport.

Sii il primo a commentare su "Castel di Sangro: pesce sequestrato dalla Forestale"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*