Chieti: morta dopo investimento, denunciato “pirata” strada

Chieti: 80 enne deceduta dopo investimento, denunciato automobilista pirata.

La Polizia Municipale di Chieti ha denunciato a piede libero per omicidio stradale l’automobilista che lo scorso 5 febbraio intorno alle 19 ha investito, senza prestarle soccorso, una donna di 80 anni di Chieti, Rosetta Di Renzo, deceduta tre giorni dopo il ricovero in ospedale. L’investimento si è verificato all’imbocco di via dei Vezi, una strada di Chieti a senso unico che porta alla piazza dei Templi Romani, in pieno centro storico. All’identificazione dell’automobilista si è arrivati incrociando alcune testimonianze e le immagini di un impianto di videosorveglianza che si trova nella zona. Al momento dei soccorso si era ipotizzato che la donna fosse finita a terra sull’asfalto a causa di un malore e per una caduta accidentale. Le indagini sono coordinate dal sostituto procuratore della Repubblica del capoluogo teatino Marika Ponziani.

L'autore

Antonella Micolitti
E' nata e vive a Pescara. Si è laureata con lode in Lettere, all'Università d'Annunzio di Chieti. Giornalista professionista dal 2007, si occupa principalmente di politica, sociale, attualità, costume. E' appassionata di storia e storia dell'arte bizantina e astronomia, strimpella il pianoforte e le piace il mare d'inverno. Ama Luigi Tenco e le sue canzoni ma le piace ascoltare anche Jovanotti, quello meno conosciuto con i suoi brani più belli. Adora la Grecia e la Russia e le rispettive lingue. Il suo obiettivo è raccontare il volto più curioso e nascosto dell'Abruzzo. Suggeritele le vostre storie. Scrivete alla mail "[email protected] o .it". Sarà lieta, per quanto possibile, di darvi voce e spazio, perché la televisione la fate voi con noi.

Sii il primo a commentare su "Chieti: morta dopo investimento, denunciato “pirata” strada"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*