Rapinarono poste nel Chietino, a processo

Cologna-Uomo-Armato-Rapina-Poste

Saranno processati il prossimo 23 settembre a Chieti, con il rito abbreviato, i quattro malviventi che nel settembre 2014 rapinarono l’ufficio postale di Rapino.

La richiesta del rito alternativo è stata avanzata dagli avvocati difensori, presenti gli imputati, nel corso dell’udienza dinanzi al giudice per l’udienza preliminare di Chieti Antonella Redaelli. Attualmente detenuti, devono rispondere di rapina (bottino 500 euro), ma anche di tentato omicidio, oltre che di porto illegale di armi, per aver fatto fuoco contro i Carabinieri che li inseguivano subito dopo il colpo e che li catturarono dopo ore nelle campagne della Val di Foro. Uno due proiettili danneggiò il finestrino di un’auto dei carabinieri ferendo uno dei militari. Di qui al 23 settembre gli imputati procederanno alle offerte di risarcimento dei danni nei confronti delle parti civili.

L'autore

Antonella Micolitti
E' nata e vive a Pescara. Si è laureata con lode in Lettere, all'Università d'Annunzio di Chieti. Giornalista professionista dal 2007, si occupa principalmente di politica, sociale, attualità, costume. E' appassionata di storia e storia dell'arte bizantina e astronomia, strimpella il pianoforte e le piace il mare d'inverno. Ama Luigi Tenco e le sue canzoni ma le piace ascoltare anche Jovanotti, quello meno conosciuto con i suoi brani più belli. Adora la Grecia e la Russia e le rispettive lingue. Il suo obiettivo è raccontare il volto più curioso e nascosto dell'Abruzzo. Suggeritele le vostre storie. Scrivete alla mail "[email protected]" o "[email protected]". Sarà lieta, per quanto possibile, di darvi voce e spazio, perché la televisione la fate voi con noi.

Sii il primo a commentare su "Rapinarono poste nel Chietino, a processo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*