Movimento 5 Stelle su Mozione di sfiducia D’Alfonso

Mozione sfiducia D’Alfonso: M5S, vedremo cosa deciderà il  Tribunale.  “Abbiamo votato la sfiducia ad un Presidente di Regione che ha violato le norme costituzionali pur di raggiungere i suoi scopi politici.

Cinque anni di governo inconcludente macchiati indelebilmente da un atto forzoso di arroganza istituzionale ai danni di tutto l’Abruzzo”. Questo il commento dei portavoce regionali del M5S Sara Marcozzi, Riccardo Mercante, Domenico Pettinari, Gianluca Ranieri e Pietro Smargiassi al termine della votazione sulla sfiducia presentata dalle opposizioni.

“Questa Regione e’ paralizzata da mesi con la connivenza di una maggioranza che ha anteposto la carriera politica del suo Presidente al benessere dei cittadini abruzzesi” continuano “e una maggioranza altalenante ma che nel momento del richiamo del potere ha sempre porto il braccio per permettere al Presidente di continuare a camminare e lo ha fatto derogando la costituzione, il regolamento della regione e le piu’ elementari norme di buon senso che non dovrebbero mai mancare a chi si propone di amministrare. Ora auspichiamo che dove non e’ arrivato il consiglio regionale, in cui l’appartenenza partitica e’ stata predominante sulla legalita’, arrivi il Tribunale di L’Aquila, all’udienza del 5 luglio prossimo, fissata a seguito del ricorso presentato da noi 5 e da altri cittadini abruzzesi”.

L'autore

Fabio Lussoso
Giornalista dal 1985, ha seguito corsi di tecniche di comunicazione. A 20 anni dirige il quotidiano radiofonico 7Giorni 7. Dal 1986 ha iniziato a collaborare con il quotidiano Il Centro e con altri quotidiani. Successivamente, l’attività giornalistica televisiva per varie Tv regionali. A Rete8 si è occupato di Cronaca e Politica. Per due anni ha diretto la redazione di Rete8 Sport. Dopo aver dato il suo impulso è tornato ad occuparsi di cronaca. Amante di lettura, viaggi e sport.

Sii il primo a commentare su "Movimento 5 Stelle su Mozione di sfiducia D’Alfonso"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*