Analisi del mare, il giudizio della CNA Balneatori

Analisi del mare, il giudizio della CNA Balneatori. Le ultime analisi effettuate dall’Arta nei punti maggiormente inquinati del litorale pescarese hanno confermato per la prima volta i valori nella norma. Valori al di sotto dei limiti imposti dalla su tutta la riviera nord così come a Sud anche se in questo tratto, e più precisamente tra Via Galilei e Via Balilla dovrà essere fatto un nuovo prelievo.

Il coordinatore nazionale della CNA Balneatori, Cristiano Tomei, esprime un cauto ottimismo e ribadisce che gli enti preposti devono proseguire a mantenere alto il livello di attenzione e mettere in campo tutte le iniziative necessarie per eliminare gli scarichi nel fiume causa dell’inquinamento del mare. Si può ancora recuperare la stagione estiva, ha aggiunto ancora Tomei, malgrado le numerose disdette registrate nei mesi di maggio e giugno, a patto che si continui a lavorare seriamente contro l’inquinamento del mare.

L'autore

Fabio Lussoso
Giornalista dal 1985, ha seguito corsi di tecniche di comunicazione. A 20 anni dirige il quotidiano radiofonico 7Giorni 7. Dal 1986 ha iniziato a collaborare con il quotidiano Il Centro e con altri quotidiani. Successivamente, l’attività giornalistica televisiva per varie Tv regionali. A Rete8 si è occupato di Cronaca e Politica. Per due anni ha diretto la redazione di Rete8 Sport. Dopo aver dato il suo impulso è tornato ad occuparsi di cronaca. Amante di lettura, viaggi e sport.

Sii il primo a commentare su "Analisi del mare, il giudizio della CNA Balneatori"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*