Street Food al Marina di Pescara

 Street Food al Marina di Pescara. Dal 30 Giugno al 3 Luglio quattro giorni all’insegna del gusto, dei sapori, della musica live al Marina di Pescara nell’ambito della seconda edizione di Street Food Time, il festival dello street food di qualità.

35 Food truck provenienti da tutta Italia, oltre 170 proposte culinarie differenti con ricette e sapori della cucina italiana, 40 tipologie di birre artigianali differenti preparate appositamente per la manifestazione dai birrifici abruzzesi. Una cantina vitinicola con una etichetta insignita dei “tre bicchieri” dek Gambero Rosso ed un Cocktail Bus. Tutto questo e molto altro ancora è street Food Time, presentato stamani presso la camera di Commercio di Pescara.

“Lo street food è una realtà gastronomica viva e creativa fatta di gente accomunata dall’orgoglio di conservare una tradizione dal sapore familiare. I produttori di cibo di strada sono artigiani che esprimono appieno i valori dell’Italia più vera e autentica”. Così Lino Cameli, componente della Giunta camerale di Pescara, ha esordito in conferenza stampa per la presentazione dell’evento “Street Food Time – la felicità in un cartoccio”, il festival che si terrà dal 30 giugno al 3 luglio prossimi, nel porto turistico Marina di Pescara. “Un evento di grande qualità – ha aggiunto il presidente del “ Marina”, Luca Di Tecco – rientrante nel ricco cartellone di Estatica e in cui i concetti di fast, cheap, gourmet, design e spirito on the road si incontrano nelle vere e proprie cucine itineranti, offrendo al pubblico un’esperienza gastronomica unica, innovativa e in linea con uno stile di vita giovanile e al passo coi tempi. Anche per questa occasione, il nostro porto turistico rappresenta la migliore location, per godersi appieno la manifestazione ”.

Ricerca della qualità, piacere di avere un contatto umano e schietto con i clienti, voglia di mantenere vivi i rapporti con il proprio territorio e la sua storia, utilizzo di prodotti agricoli genuini, uso di ricette tramandate di generazione in generazione, questi gli elementi che caratterizzano i cultori del cibo di strada, consapevoli che esistono nelle nostre città, “paesaggi culturali” da difendere e conoscere.

“Street Food Time” è un Festival interessante, stuzzicante, appetitoso, in cui il “savoir faire” italiano ed Abruzzese si innesca sulla cultura del prodotto, della terra e della storia.

“Nel 2016 “Street Food Time”  è divenuto un tour che toccherà le maggiori città di Abruzzo, Puglia e Campania – ha precisato Barbara Lunelli, promotrice dell’evento e neo eletta vice presidente di Confartigianato provinciale –  e torna a Pescara per la seconda edizione con un evento straordinario, il più grande evento Street Food del Centro Sud: spazi raddoppiati, più Food Truck, più birrifici artigianali, quattro giornate di musica live con gruppi italiani ed internazionali e la direzione artistica di One More Lab – Roma, intrattenimenti e tantissimo buon cibo”.

 

L’evento ospita mezzi di tutte le forme e le stazze, provenienti da ogni regione d’Italia, capaci di soddisfare le esigenze culinarie più disparate, dall’aperitivo al dolce passando per primi piatti, secondi, contorni e formaggi.

Numerose postazioni occupate da carretti, apette, roulotte degli anni ‘60 e camioncini vintage daranno vita a quattro giornate davvero gourmet nelle quali l’Italia culinaria si incontrerà a Pescara per deliziare tutti i palati, anche i più esigenti.

Per quattro giorni il pubblico potrà sperimentare prelibatezze di ogni sorta, disponibili per ogni pasto: merenda, aperitivo e cena fino allo spuntino della mezzanotte. I fornelli si accenderanno alle ore 18.00 e si spegneranno a tarda notte.

L’area del Festival sarà la patria del cibo di qualità, dunque, in cui la tradizione e la varietà degli alimenti di strada italiani incontrano la creatività e la personalità di giovani appassionati che alle cucine super-accessoriate dei ristoranti hanno preferito camioncini e spazi all’aperto come regno dove dare sfogo alla loro arte culinaria.

Di  seguito un piccolo assaggio:

Trentino Alto Adige: Tiramisù espresso, mousse espressa ai quattro cioccolati, frittelle di mele, rose di mele con frutta secca, centrifugati e frullati di frutta fresca

Piemonte: tartare di fassona con aceto di pere Madernassa , hamburger di fassona, hamburger vegetale, “miacce”

Lombardia: gelato alle creme e alla frutta fresca

Emilia Romagna: Gnocco Fritto farcito con culatello e mortadella Bolognese, tortelli alle erbette, bombette parmigiane, crema di parmigiano con crostini

Toscana: hamburger di chianina e cinta senese, “lampredotto”, trippa alla fiorentina, crostoni toscani, “panzanella”, “ribollita” ,pappa al pomodoro, salsiccia toscana senza glutine né lattosio, focaccia toscana, fagotto del chianti

Roma: “Cacio & Pepe”, “Gricia”, polpette romane

Lazio: “Tiella di Gaeta”farcita con zucchine e caciocavallo, cipolle e scarola, pasta e ceci in crosta di pane, porchetta di Ariccia, puccia romana, straccetti di manzo con verdure grigliate

 Umbria: focaccia cotta al momento farcita con norcineria umbra al coltello, dolci al cucchiaio espressi

Marche: olive ascolane, cartocci di pesce fritto, pesce alla piastra, hamburger di pesce, polpettine di pesce, panini gourmet con pescato fresco pomodoro e salsa verde

Abruzzo: ciabatte di pane casereccio con salumi dei parchi, maiale sfilacciato con pomodorini e salsa verde piccante, medaglione di salsiccia del parco con misticanza

Molise: Hamburger di Scottona

Campania: “cuoppo” campano, mozzarella di bufala, “crocchè”, “zeppole”, paccheri fritti ripieni di melanzane e mozzarella di bufala campana, sfogliatelle napoletane

Puglia: Striscette di carne di cavallo con stracciatella di Andria e pomodori secchi pugliesi, “bombette di Cisternino”, panino col polpo e vincotto di fichi, “pettole”,  cartoccio di polpettine di pane di Altamura con canestrato pugliese e salamella artigianale, panino con salsiccia pugliese a punta di coltello con crema di olive celline e caciocavallo, panzerotti baresi, orecchiette con le cime di rape.

Salento: patata novella di galatina al vin cotto balsamico, olio extra vergine di oliva e curry, capocollo di Martina Franca presidio Slow Food, “pittule”, “puccia” salentina, rustico leccese e “pasticciotto”

E ancora…

Cucina dal Mondo:

Argentina – Angus alla brace

Stati Uniti – Hamburger e barbeque americano, BBQ Americano con 12 ore di affumicatura: Pulled Pork, ribs, beef

Sud America – Churros farciti con crema alla nocciola e “dulce de leche”

 

Appuntamento, per il taglio del nastro, giovedì 30 giugno alle ore 19.00. INGRESSO E PARCHEGGI GRATUITI

Il servizio del Tg8:

 

 

 

 

 

 

 

 

Sii il primo a commentare su "Street Food al Marina di Pescara"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*