Pescara, tornano le luminarie di Natale

Pescara, tornano le luminarie di Natale. Il centro di Pescara pronto a vestirsi a festa, in occasione del prossimo Natale, con le luci d’artista che già animano i centri cittadini di Salerno e Torino, divenuti celebri per la qualità delle proprie luminarie.

Il progetto è frutto della sinergia tra il Comune di Pescara, la Camera di Commercio e le associazioni di categoria Cna, Confartigianato, Confesercenti e Confcommercio, che hanno siglato un’intesa per rendere possibile l’iniziativa. Il budget complessivo è di 190.000 euro: il Comune metterà 75.000 euro, ovvero il 75% del proprio bilancio riservato al turismo, mentre la Camera di Commercio contribuirà con 35.000 euro e si occuperà di coinvolgere altri soggetti economici. “Si tratta di un’iniziativa molto attrattiva – ha detto questa mattina, in conferenza stampa, il sindaco Marco Alessandrini – che punta a favorire le presenze di turisti e i consumi, particolarmente concentrati in questo periodo dell’anno”. Le luci d’artista verranno allestite nel quadrilatero del centro cittadino, ovvero nella zona compresa tra viale della Riviera, via Leopoldo Muzzi, Via Silvio Pellico e via Giuseppe Mazzini.

“In questa zona – rimarca l’assessore al Commercio e ai Grandi eventi Giacomo Cuzzi – negli ultimi anni i commercianti si sono autotassati, provvedendo autonomamente alla sistemazione degli addobbi natalizi”. L’assessore spiega: “Salerno e Torino hanno ottenuto grandi riscontri, noi abbiamo risorse più limitate e siamo all’anno zero, ma vogliamo rendere questo evento diffuso, consolidandolo nel tempo”. Il presidente della Camera di Commercio di Pescara, Daniele Becci, mette in rilievo che anche la Iren di Torino, specializzata nella realizzazione delle luci d’artista, ha scelto di investire sul capoluogo adriatico. “Ci hanno fatto uno sconto notevole, perchè puntano sulla nostra città, in quanto sono molto interessati all’ampio bacino dell’area metropolitana – osserva Becci -. Basti pensare che a Salerno le luci d’artista costano circa 3 milioni di euro e a Torino 2 milioni e mezzo”. Antonio Blasioli, presidente del Consiglio comunale, si augura che “Pescara possa diventare la città del Centro Italia specializzata nelle luci d’artista, a metà tra il Nord Italia dove c’è Torino e il Sud Italia dove c’è Salerno”. Claudio Ucci, dell’agenzia Dmc, specializzata nella promozione turistica, mette in luce come “l’iniziativa rientri in una più ampia strategia di valorizzazione del territorio, che passa per una serie di pacchetti alberghieri, per l’organizzazione di altri eventi e per il sostegno fornito dall’Abruzzo Open Day”.

Sii il primo a commentare su "Pescara, tornano le luminarie di Natale"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*