Pescara: il Centrodestra si compatta per le prossime sfide

Pescara: il Centrodestra si compatta per le prossime sfide. I rappresentanti dell’Associazione #Pescara Prima e della Lista Civica Pescara in Testa guidate rispettivamente da Lorenzo Sospiri e Guerino Testa hanno presentato stamani presso la sala Tosti dell’Aurum a Pescara il patto per l’avvio di un’azione politica sinergica tesa all’unità ed al rilancio del centrodestra pescarese.

Tanti i volti noti presenti in sala, consiglieri comunali, ex assessori ed amministratori di centrodestra. Dopo la foto di gruppo sul tavolo dei relatori oltre a Sospiri e Testa anche Isabella Del Trecco e Gianni Santilli.

Nel prendere la parola, Guerino Testa ha sottolineato come in politica ci sia un tempo per fare critica ed uno per le proposte. Ebbene, ha sottolineato Testa, è giunto il tempo di mettere in campo tutte le energie necessarie per affrontare le grandi questioni e le emergenze che Pescara sta vivendo e che a causa di un’amministrazione di centrosinistra incompetente, guidata dal Sindaco Alessandrini, non riesce a risolvere. A settembre ha aggiunto ancora l’ex esponente del NCD, lanceremo un nostro programma ed avvieremo un tour in tutte le zone della città per farci conoscere meglio ascoltando le richieste dei cittadini.

image

Abbiamo avanti a noi ancora tre anni, se questa amministrazione non dovesse sciogliersi prima, per rilanciare un’azione compatta e coesa di tutto il centrodestra. Quando ci siamo presentati uniti, ha aggiunto ancora Testa, abbiamo sempre fatto bene. Ho lasciato il NCD insieme ai miei consiglieri, in quanto il partito di Alfano ha persi i presupposti iniziali, ovvero essere il pilastro del nuovo centrodestra. Gli errori fatti in passato ci hanno aiutato a fare autocritica e presentarci più uniti e forti di prima, ha aggiunto invece Lorenzo Sospiri.

“E’ ripartita una scintilla di entusiasmo grazie alla scelta fatta da Guerino Testa e dai suoi consiglieri. Da Pescara parte una spinta importante che servirà anche per conquistare la Regione. Nei prossimi anni saremo impegnati a costruire un’alternativa seria, credibile e concreta al centrosinistra di Alessandrini, D’Alfonso e Del Vecchio che sta deludendo le aspettative dei pescaresi. A Pescara, ha concluso Sospiri, c’è un grande dissenso, ora sta a noi creare una valida alternativa. Questa è la nostra sfida”.

Sii il primo a commentare su "Pescara: il Centrodestra si compatta per le prossime sfide"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*