Omicidio Di Marco: il fermato non risponde al GIP

omicidio-di-marco

Omicidio Di Marco: il fermato non risponde al GIP. Emanuele Cipressi, il 24 enne di Chieti, posto in stato di fermo per la morte di Fausto Di Marco, il 40 enne ucciso alle 4 di domenica scorsa a Chieti Scalo davanti a un circolo, si è avvalso della facoltà di non rispondere nel corso dell’udienza di convalida davanti al gip Luca De Ninis.

Il funerale della vittima sarà celebrato nel pomeriggio nella cripta della cattedrale di San Giustino a Chieti. La vittima, residente a Chieti che non aveva mai avuto in passato problemi con la giustizia, è stato ferito mortalmente alla gola, attorno alle 4.30 di domenica, davanti ad un circolo in Via Pescara, a ridosso della zona universitaria. Il movente sarebbe stata una battuta di troppo a una ragazza che avrebbe innescato la lite degenerata nel sangue.

L'autore

Fabio Lussoso
Giornalista dal 1985, ha seguito corsi di tecniche di comunicazione. A 20 anni dirige il quotidiano radiofonico 7Giorni 7. Dal 1986 ha iniziato a collaborare con il quotidiano Il Centro e con altri quotidiani. Successivamente, l’attività giornalistica televisiva per varie Tv regionali. A Rete8 si è occupato di Cronaca e Politica. Per due anni ha diretto la redazione di Rete8 Sport. Dopo aver dato il suo impulso è tornato ad occuparsi di cronaca. Amante di lettura, viaggi e sport.

Sii il primo a commentare su "Omicidio Di Marco: il fermato non risponde al GIP"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*