La Confcommercio contro la grande distribuzione

La Confcommercio di Chieti contro la grande distribuzione. L’imminente apertura di altri quattro centri commerciali a Chieti solleva le proteste della Confcommercio pronta a lanciare la controffensiva alla grande distribuzione.

La Presidente della Confcommercio teatina, Marisa Tiberio chiama a raccolta i suoi associati ed annuncia una clamorosa protesta contro la grande distribuzione. I commercianti di Chieti pronti ad abbassare le saracinesche dei negozi ed a spegnere le proprie insegne per opporsi al dilagare dei centri commerciali sul territorio. I Commercianti sono pronti a chiudere le proprie attività facendo di fatto morire la città se l’amministrazione locale non non si provvederà ad approvare in tempi ragionevoli il nuovo piano urbano del commercio, fermo ormai da oltre 20 anni, e soprattutto porre un freno al dilagare della grande distribuzione, rivedendo la concessione delle autorizzazioni e la sospensione dell’iter dei progetti approvati. In altre parole impedire che queste attività possano aprire nei prossimi mesi. Chieti è una città profondamente cambiata rispetto al passato, sostiene la Presidente della Confcommercio teatina Marisa Tiberio e la pubblica amministrazione dovrebbe tenere conto di questi mutamenti ed agire di conseguenza.

Sii il primo a commentare su "La Confcommercio contro la grande distribuzione"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*