Il Censis “boccia” l’Università d’Annunzio

Il Censis “boccia” l’Università d’Annunzio. Come ogni anno il Censis stila la classifica dei migliori atenei italiani, Uno strumento utile che aiuta le future matricole ad orientarsi nella scelta dell’Ateneo.

Nell’annuale classifica del Censis che, lo ricordiamo,  prende in esame i grandi atenei, ovvero quelli con un numero di studenti tra i 20 ed i 40 mila, l’Università d’Annunzio scende sempre più in basso e si colloca al penultimo posto. La classifica del Censis prende in esame una serie di parametri che vanno dai servizi offerti alla possibilità di accedere a borse di studio, dalle strutture ai collegamenti informatici ed il web ed infine l’internazionalizzazione. Nel corso degli ultimi quattro anni l’Università d’Annunzio di Chieti Pescara ha perso inesorabilmente posizioni su posizioni andandosi ad attestare al penultimo posto della classifica. Unica nota positiva è che l’ateneo compare ancora tra le 15 università italiane classificate come grandi.

 

L'autore

Fabio Lussoso
Giornalista dal 1985, ha seguito corsi di tecniche di comunicazione. A 20 anni dirige il quotidiano radiofonico 7Giorni 7. Dal 1986 ha iniziato a collaborare con il quotidiano Il Centro e con altri quotidiani. Successivamente, l’attività giornalistica televisiva per varie Tv regionali. A Rete8 si è occupato di Cronaca e Politica. Per due anni ha diretto la redazione di Rete8 Sport. Dopo aver dato il suo impulso è tornato ad occuparsi di cronaca. Amante di lettura, viaggi e sport.

Sii il primo a commentare su "Il Censis “boccia” l’Università d’Annunzio"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*