Hacker da tutta Italia al Moca di Pescara

Haker da tutta Italia al Moca di Pescara. Il MOCA, il più grande haker camp italiano in programma sino a domenica 21 agosto a Pescara nel parco dell’Ex Caserma Di Cocco, ha richiamato gli hacker di tutto il paese per una tre giorni ricca di eventi, seminari ed incontri. Un appuntamento per condividere conoscenze, sperimentare e giocare.

L’evento, ha ricordato la Presidente dell’Associazione Metro Olografix, Lucia Zappacosta, è nato oltre dieci anni fa per fornire una risposta a quella repressione che nel 1994 andava distruggendo la tematica amatoriale, un periodo noto a tutti col nome di Italian Crackdown. Da allora molte cose sono cambiate, la cultura digitale ha preso sempre più piede, siamo maturati, ha aggiunto ancora Zappacosta e siamo diventati più consapevoli dell’importanza della partecipazione e condivisione del sapere. Tra i tanti seminari di grande importanza quelli dedicati alla trasparenza dei dati amministrativi ed alla censura su Wikipedia.

L'autore

Fabio Lussoso
Giornalista dal 1985, ha seguito corsi di tecniche di comunicazione. A 20 anni dirige il quotidiano radiofonico 7Giorni 7. Dal 1986 ha iniziato a collaborare con il quotidiano Il Centro e con altri quotidiani. Successivamente, l’attività giornalistica televisiva per varie Tv regionali. A Rete8 si è occupato di Cronaca e Politica. Per due anni ha diretto la redazione di Rete8 Sport. Dopo aver dato il suo impulso è tornato ad occuparsi di cronaca. Amante di lettura, viaggi e sport.

Sii il primo a commentare su "Hacker da tutta Italia al Moca di Pescara"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*