Aree verdi occupate: il Sindaco dal Prefetto

Aree verdi occupate, il Sindaco di Pescara Marco Alessandrini, si rivolge al Prefetto. La situazione di degrado che si è venuta a creare nelle aree verdi a ridosso del terminal dei bus a Pescara ha creato enorme disagio tra i cittadini che chiedono maggiori controlli e più severità alle forze di polizia.

E’ intollerabile che cittadini onesti e rispettosi delle leggi debbano tollerare tanto degrado nel centro della città senza che nessuno intervenga in maniera determinata e severa. Il Sindaco raccoglie le richieste dei suoi cittadini e si fa carico delle lamentele ed assicura che : “La situazione verrà portata anche al comitato prefettizio.
A breve una riunione con le associazioni che operano in rete con l’assessorato alle Politiche sociali del Comune”.

“Da giorni, afferma il Sindaco Alessandrini,  sgomberiamo aree verdi in centro dove si accampano decine di persone senza fissa dimora, che una volta liberati i luoghi del bivacco sono pronte a rioccuparli con nuove suppellettili e materassi. Un braccio di ferro che i Servizi anti Degrado e Sicurezza Ambientale della Polizia Municipale insieme con gli operatori di Attiva portano avanti ormai da diverso tempo per restituire decoro alla città: solo nell’ultima settimana gli sgomberi effettuati sono stati cinque, due hanno interessato i giardinetti vicini ai terminal, gli altri la rotatoria di via Michelangelo e l’ultimo, ieri mattina, i giardinetti di piazza primo Maggio. A queste si aggiungono segnalazioni di persone che non solo frugano, ma dormono nelle isole ecologiche, aree su cui ho richiesto maggiore controllo, e anche in altre aree verdi su cui stiamo intervenendo con il Verde Pubblico cercando di diradare la vegetazione in modo di scoraggiare i bivacchi, perché queste persone, in massima parte straniere, si nascondono per poter passare inosservati.
E’ sicuramente un problema di ordine pubblico, a cui stiamo cercando di fare fronte con le nostre forze e con i mezzi che abbiamo in un periodo, l’estate, che richiede attenzione e controlli su più fronti, dalla riviera alle aree di intrattenimento ed eventi che animano tutta la città. Per questo porteremo al prossimo tavolo del Comitato di ordine e sicurezza pubblica la questione.
E’ anche un problema di ordine sociale, perché malgrado sia operativa e rispondente una preziosa rete di interventi che unisce il Comune, assessorato alle Politiche sociali, con Caritas e tutte le altre associazioni che conoscono e da sempre agiscono su questo fronte, parliamo di persone senza fissa dimora, che non vogliono frequentare i centri di accoglienza dove potrebbero essere ricoverati per la notte, come accade d’inverno e come è possibile sempre. A tal fine ho chiesto all’assessore Giuliano Diodati di convocare sul problema specifico le associazioni per condividere idee e proposte di interventi e a giorni sarà fissato un incontro che consoliderà e fisserà ancora meglio la task force per monitorare la situazione in città”.

1 Commento su "Aree verdi occupate: il Sindaco dal Prefetto"

  1. david celiborti | 02/07/2016 di 11:14 | Rispondi

    Avevo scritto ieri o l’altro ieri a proprosito di questa gentaglia che occupa senza averne diritto aree della n/s città! Ormai il degrado è presente in tutta Italia! La politica dell’accoglienza, dell’integrazione è fallita! I governi della sinistra (se fossero stati di destra o di centro sarebbe stata la stessa cosa!) devono andarsene! Anche il papa ha fallito con la sua linea: ha accolto 12 clandestini o migranti in Vaticano, per la sua propaganda e il suo buonismo è solo per fare più neofiti alla religione cattolica! La peggiore linea religiosa è seguita dagli islamici, brutta gente, di qualsiasi colore di pelle! Essi si sgozzano, si uccidono tra di loro (Sunniti e Sciti!)sono presenti organizzazioni efferate come alcaeida, isis, bokoharan, amas ecc dallo Yemen, al Pakistan, Arabia Saudita, Turchia, Cecenia, Bangladesh(povero George Harrison(Beatle morto) che ha fatto un concerto di beneficenza in questa terra per la popolazione!) Costoro saranno sempre in guerra tra di loro e contro di loro, pronti a destabilizzare il mondo; non hanno pace, sono assetati di sangue! Il pericolo che corriamo è quello (dopo un’invasione immensa!) di essere oggetto in casa nostra non solo di attentati, ma anche di rivolte( vedi i cinesi in Toscana, che a loro volta hanno scatenato spedizioni punitive per colpire GIUSTAMENTE i negri infami e ladri!) Poi le moschee in numero smisurato, i centri di accoglienza ormai al collasso (centri che ogni giorno sono teatro di risse, dicoltellate di fastidi che arrecano alla polazione italiana, ormai stanca di sopportare tutto ciò!), l’arrivo consueto di barconi con carichi umani numerosi! Nessuno si muove: i politicosi ed i buonisti dicono: dovremo fare campi di acc.. in Libia, l’Europa deve aiutare l’Italia…. Renzi: noi accoglieremo sempre perchè siamo buoni e solidali….le navi norvegesi, tedesche, francesi ecc..oltre a quelle italiane salvano e portano i clandestini-profughi nelle nostre coste! Mai sentito che navi straniere portassero a casa loro i migranti! Ormai è diventata un’abitudine di questi popoli di sbarcare qui da noi in un’Italia senza legge che non cura le piaghe interne, ma attraverso questa cattiva genìa di politici la deturpa, la rovina, la degrada, spende soldi per recuperare i morti nel bacino del Mediterraneo, si dovrebbe pensare prima ai poveri italiani poveri! Oggi c’è anche un papa che era apparso diverso all’inizio! Tutto è come prima! Le banche vengono riaiutate ancora! I poveri cittadini italiani risparmiatori lasciati a secco dopo il fallimento delle banche Etruria, Caripe, Vicenza! Dobbiamo ringraziare papà e mamma Renzi, il papà della belloccia Boschi, brindiamo con il vino di Zonin ai suicidi di chi ha perso tutto! Che schifo, che disgusto per questa società che ha poco di umano! Poi l’Enel ha comunicato i rincari di gas e luce, sopratutto di luce! Fra non molto avremo da cambiare i contatori della luce per una nobile spesa di €150,00,tutta a carico degli utenti! Per Renzi i posti di lavoro sono aumentati! Si vede ampiamente: tutti lavorano, hanno richiamato pure chi stava in pensione persino i morti! Bravo Renzi il salvatore della patria! Sono sparite le tasse: è un periodo di vero benessere! Speriamo che duri! Speriamo che non si debba, invece, arrivare ad una rivolta!Evviva i nuovi italiani: negri, cinesi, russi, polacchi,rumeni, soprattutto di fede islamica; sono la nuova ricchezza umana come ha detto la Boldrini! Che vista lungimirante: peccato che in tutti questi anni non abbiamo avuti tali poltici:grosso rammarico! david celiborti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*