Schiavi: anziano azzannato da un cinghiale

Schiavi: anziano azzannato da un cinghiale davanti la sua abitazione. Il problema dell’invasione dei cinghiali nel vastese così come in altre parti della nostra regione si è riproposto in tutta la sua drammaticità  sabato scorso.

Erano da poco passate le 19,00 quando in Contrada San Martino, una piccola frazione a poca distanza da Schiavi d’Abruzzo, un branco di cinghiali si è avvicinato all’abitazione di un anziano pensionato. Preoccupato che gli animali potessero distruggere gli ortaggi del suo orto l’86 enne ha impugnato un bastone ed è uscito dalla sua casa per far allontanare gli animali. Ma il branco non si è spaventato, il cinghiale più grosso lo ha caricato e dopo aver fatto cadere a terra l’anziano lo ha morso alle cosce ed all’inguine. Le sue grida hanno richiamato l’attenzione di alcuni vicini che sono subito accorso in suo aiuto. L.F.. queste le iniziali dell’anziano è stato soccorso e trasportato all’ospedale di Agnone per le prime cure. I medici gli anno dovuto suturare alcune ferite profonde. Per un’assistenza più adeguata il pensionato, che non dovrebbe correre pericolo di vita, è stato trasferito nell’Ospedale di Isernia. L’episodio accaduto all’anziano ha fatto scattare l’allarme per la presenza dei cinghiali in tutto il comprensorio. Si chiede alle istituzioni di intervenire tempestivamente per arginare il problema. Intanto c’è chi si sta muovendo per promuovere una class action contro la Regione Abruzzo.

L'autore

Fabio Lussoso
Giornalista dal 1985, ha seguito corsi di tecniche di comunicazione. A 20 anni dirige il quotidiano radiofonico 7Giorni 7. Dal 1986 ha iniziato a collaborare con il quotidiano Il Centro e con altri quotidiani. Successivamente, l’attività giornalistica televisiva per varie Tv regionali. A Rete8 si è occupato di Cronaca e Politica. Per due anni ha diretto la redazione di Rete8 Sport. Dopo aver dato il suo impulso è tornato ad occuparsi di cronaca. Amante di lettura, viaggi e sport.

Sii il primo a commentare su "Schiavi: anziano azzannato da un cinghiale"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*