Atessa, operaio travolto la Fiom sciopera

Atessa, operaio travolto, la Fiom sciopera. L’ennesimo incidente mortale sul lavoro avvenuto a Piacenza, gli operai della Fiom in segno di solidarietà incroceranno le braccia. La Fiom Cgil ha indetto per lunedì prossimo 19 settembre uno sciopero alla Sevel di Atessa.

“Il valore della vita non può essere surclassato dalle logiche del profitto e della produttività”. Con queste motivazioni la Fiom provinciale e regionale e la rsa della Sevel hanno indetto per lunedì 19 settembre uno sciopero alla Sevel per solidarietà alla morte di Abdesselem El Danaf, operaio immigrato, padre di cinque figli, travolto e ucciso a Piacenza da un tir mentre lottava per i propri diritti durante un picchetto sindacale che si teneva dinanzi a un’azienda di logistica, posto dove lavorava dal 2003.

”La Fiom ritiene utile protestare con un atto di lotta sindacale contro l’accaduto e lo farà in Sevel dichiarando uno sciopero sull’intera giornata di lunedì”, spiega la Fiom in una nota. Le modalità sono le seguenti: primo turno e centrale, dalle ore 9,30 alle 10,30; secondo turno dalle 16 alle 17 e terzo turno ultima ora lavorativa, ricadente sul giorno di martedì. ”L’episodio di Piacenza, aggiunge la Fiom, è umanamente terribile e sindacalmente gravissimo. La vittima è stata schiacciata dall’autista di un camion che, secondo alcuni testimoni, sarebbe stato incitato da rappresentanti dell’azienda a forzare il picchetto che aveva bloccato i cancelli. Lo sciopero era stato indetto per difendere i diritti dei lavoratori sanciti in alcuni accordi sindacali che l’azienda non stava rispettando. L’uccisione di Abdesselem El Danaf avviene in un momento in cui il diritto di sciopero viene messo in discussione, anche da parte delle autorità pubbliche e dallo stesso Governo, e si verifica in un clima in cui il lavoro, i suoi diritti e le sue condizioni sono ridotti a una variabile dipendente degli interessi dell’impresa e della finanza. Quotidianamente, aggiunge Fiom, assistiamo a un costante degrado delle condizioni di vita delle lavoratrici e dei lavoratori con un sistema di appalti, sub-appalti e false cooperative che determina condizioni di sotto salario e lavoro precario privo di tutele in cui proliferano le prestazioni illegali e il mercato delle braccia che ha come prime vittime i lavoratori immigrati. Nel denunciare questa situazione, di fronte a ciò che è successo la scorsa notte a Piacenza, si legge infine sul documento, esprimiamo tutta la nostra solidarietà e vicinanza alla famiglia di Abdesselem El Danaf e ai suoi compagni di lavoro”.

L'autore

Fabio Lussoso
Giornalista dal 1985, ha seguito corsi di tecniche di comunicazione. A 20 anni dirige il quotidiano radiofonico 7Giorni 7. Dal 1986 ha iniziato a collaborare con il quotidiano Il Centro e con altri quotidiani. Successivamente, l’attività giornalistica televisiva per varie Tv regionali. A Rete8 si è occupato di Cronaca e Politica. Per due anni ha diretto la redazione di Rete8 Sport. Dopo aver dato il suo impulso è tornato ad occuparsi di cronaca. Amante di lettura, viaggi e sport.

1 Commento su "Atessa, operaio travolto la Fiom sciopera"

  1. gilgamesh Istar | 19/09/2016 di 11:56 | Rispondi

    Guardi Fiom: che un operaio di 5 figli morto sotto un camion, laddove il camionista ha forzato o forse investito come pura ed errata manovra di guida, il solito picchetto sindacale (e sempre VS.) dispiace infinitamente. Ma che fosse per Voi fareste chiudere la Sevel per rancore: per me che leggo ogni notizia, è una certezza. Un odio perverso e recondito nei confronti di FCA che definire implacabile è ancora poco. Forse perchè vi hanno esautorato da ogni confronto o forse non so. Ma così mi appare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*