Chieti: traffico illecito molluschi, sequestro in autostrada

molluschi1

Traffico illecito di molluschi, la Polizia Stradale di Chieti ha sequestrato un quintale e mezzo di ricci di mare e fermato due veicoli con a bordo raccoglitori di frodo.

La Sezione Polizia Stradale di Chieti ha effettuato, la scorsa notte, controlli a tappeto sulla A/14 all’altezza di Torino di Sangro. Quattro gli equipaggi da Chieti, Vasto e Lanciano, in collaborazione con l’unità cinofila della Polizia di Pescara, scesi in strada per il controllo del territorio mirato a reprimere la commissione di illeciti penali ed amministrativi.

Sono stati controllati complessivamente oltre cento veicoli tra vetture e autocarri ed altrettanti conducenti. Numerose sono state le violazioni contestate agli automobilisti in transito non in regola. In particolare gli agenti hanno fermato due veicoli con a bordo raccoglitori di frodo di ricci di mare, per un quantitativo totale sequestrato di circa un quintale e mezzo. Entrambi i conducenti, rispettivamente classe 1976 e 1969, di origini pugliesi, secondo gli investigatori erano in trasferta per la “raccolta” in Maremma. Per loro una sanzione amministrativa che va dai 2.000 ai 12.000 euro e il sequestro dei molluschi che sono stati restituiti al mare.

Sii il primo a commentare su "Chieti: traffico illecito molluschi, sequestro in autostrada"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*