Chieti: casa rifugio per donne vittime di violenza

Nasce a Chieti una casa rifugio per le donne vittime di violenza. Il Comune concede gratuitamente un appartamento.

Sarà gestita dalla cooperativa sociale Alpha, la casa rifugio aperta alle donne vittime di violenza che sta per nascere a Chieti. Il Comune ha concesso gratuitamente in comodato d’uso un appartamento di sua proprietà alla cooperativa che gestirà la struttura, per un periodo sperimentale di un anno, a disposizione di tutte quelle donne vittime di violenza familiare. Sarà l’associazione Alpha che gestisce da qualche anno il centro anti violenza di via Spaventa, ad affrontare le spese di gestione e manutenzione della casa rifugio, a cui tutti possono contribuire grazie alla solidarietà. La presidente della cooperativa, Maria Laura Di Loreto, spiega che la struttura potrà ospitare non più di 7 persone per un massimo di 6 mesi ciascuna e sarà inaugurata entro un paio di mesi.

“Per ovvi motivi di sicurezza – conclude la presidente – non si potrà dire dove sorgerà questa struttura  rifugio aperta alle donne in particolare non di Chieti, che vogliono fuggire da difficili situazioni familiari e cambiare vita.”

Le donne che si rivolgono al centro anti violenza di Chieti sono sempre di più, ma questo vuol dire che c’è anche una maggiore consapevolezza e il coraggio, da parte loro, di denunciare.

L'autore

Antonella Micolitti
E' nata e vive a Pescara. Si è laureata con lode in Lettere, all'Università d'Annunzio di Chieti. Giornalista professionista dal 2007, si occupa principalmente di politica, sociale, attualità, costume. E' appassionata di storia e storia dell'arte bizantina e astronomia, strimpella il pianoforte e le piace il mare d'inverno. Ama Luigi Tenco e le sue canzoni ma le piace ascoltare anche Jovanotti, quello meno conosciuto con i suoi brani più belli. Adora la Grecia e la Russia e le rispettive lingue. Il suo obiettivo è raccontare il volto più curioso e nascosto dell'Abruzzo. Suggeritele le vostre storie. Scrivete alla mail "[email protected]" o "[email protected]". Sarà lieta, per quanto possibile, di darvi voce e spazio, perché la televisione la fate voi con noi.

Sii il primo a commentare su "Chieti: casa rifugio per donne vittime di violenza"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*