Settembre Lancianese, la festa entra nel vivo

Settembre Lancianese, la festa entra nel vivo,  nella settimana di punta, con i quattro giorni di fuochi pirotecnici, luminarie, banda e concerti in piazza che caratterizzano da sempre le feste per eccellenza di Lanciano. Si comincia domani, martedì 13 settembre, con la serata dell’Apertura, quella che per i lancianesi è la “Nottata”, e che si conclude alle prime luci dell’alba con la pizza dopo lo “sparo” a Villa delle Rose.

A caratterizzate l’Apertura sarà la seconda edizione della Rievocazione storica dell’arrivo delle Corone per la Madonna del Ponte, la patrona della città che si celebra in questi giorni. È questo l’evento nel 1833 ha dato l’impronta alle feste patronali di Lanciano, che viene ricordato dalle 21:00 un solenne corteo in costume d’epoca sfila da piazza del Plebiscito e sale per corso Roma fino alla chiesa di Santa Chiara, per poi scendere di nuovo in piazza.  Protagonisti della serata sono inoltre il Teatro Comunitario d’Abruzzo, un gruppo di cittadini-attori impegnati nella rievocazione a cura del Teatro del Sangro/Teatro Studio; i Fucilieri borbonici del 13° Reggimento di Fanteria di Linea Lucania con uniforme storica, a cura dell’associazione Imago Historiae di Potenza; la Banda filarmonica della Frentania diretta dal maestro Giovanni Sabella; la Compagnia Tradizioni Teatine diretta dal professor Francesco Stoppa, specializzata in rievocazioni popolari dell’800 abruzzese.
La rievocazione quest’anno si arricchisce di un ulteriore particolare: alle 18:00 nell’ex Casa di conversazione si svolge il Gran Ballo delle Corone a cura della Società di Danza di Chieti, specializzata nella ricostruzione di Balli ottocenteschi in costume d’epoca. L’evento viene trasmesso in diretta web da Abruzzo live Tv e su Rete8. Per aspettare le 4 del mattino, quando a Villa delle Rose vengono incendiati i fuochi d’artificio, ci sono anche gli stand enogastronomici in piazza Pace a partire dalle 19:00. Dalle 22:00 invece alle Torri Montanare c’è la Discoteca sotto le Stelle a cura del Bpm Music Club, con ospite Carola Pisaturo. In piazza del Plebiscito, a partire dalle 24:00, dopo la rievocazione delle Corone si esibisce il gruppo le Terre del Sud. C’è poi la mostra del fotografo Alex Marchesani sotto i Portici comunali, mentre nel Foyer del Fenaroli, dal 13 al 16 settembre, l’associazione Lanciano Rossonera allestisce un’esposizione sulle origini del calcio lancianese. Quindi alle 4:00 del mattino tutti alla Pista per vedere lo spettacolo pirotecnico della Lanci Fireworks, seguiti dall’accensione della paratura e dalla sfilata lungo corso Trento e Trieste della Banda Filarmonica della Frentania diretta dal maestro Giovanni Sabella… in attesa degli appuntamenti in programma dal pomeriggio del 14 settembre.

L'autore

Fabio Lussoso
Giornalista dal 1985, ha seguito corsi di tecniche di comunicazione. A 20 anni dirige il quotidiano radiofonico 7Giorni 7. Dal 1986 ha iniziato a collaborare con il quotidiano Il Centro e con altri quotidiani. Successivamente, l’attività giornalistica televisiva per varie Tv regionali. A Rete8 si è occupato di Cronaca e Politica. Per due anni ha diretto la redazione di Rete8 Sport. Dopo aver dato il suo impulso è tornato ad occuparsi di cronaca. Amante di lettura, viaggi e sport.

Sii il primo a commentare su "Settembre Lancianese, la festa entra nel vivo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*