Pescara, sicurezza e mobilità davanti alle scuole

Pescara, sicurezza e mobilità davanti alle scuole. Il Comune ha emesso un’ordinanza per regolamentare la sosta. Il Vicesindaco Enzo Del Vecchio: “sperimentiamo una limitazione salutare davanti ad uno dei tratti più pericolosi e congestionati, ma in futuro siamo pronti a ripetere la bella esperienza del Pedibus.”

Efficace dalla prossima settimana un’ordinanza per la mobilità cittadina in vista della completa riapertura delle scuole, prevista per lunedì 12 settembre. Un atto accompagnato da una delibera di Giunta con cui l’esecutivo ha stabilito una griglia di regole che saranno in vigore per tutto l’anno scolastico al fine di evitare congestionamenti e migliorare il controllo e la gestione della sicurezza di grandi e piccoli utenti stradali in corrispondenza dei punti sensibili intorno ai plessi scolastici di competenza comunale ed ha avviato una sperimentazione in un segmento particolarmente congestionato e pericoloso.

 “Abbiamo messo insieme un pacchetto di provvedimenti che puntano a migliorare e rendere più sicura tutta la circolazione intorno alle scuole, in particolare quella in corrispondenza degli ingressi della scuola primaria Codignola di via Milite Ignoto e della secondaria Mazzini di via Regina Margherita – illustra il vice sindaco e assessore alla Mobilità Enzo Del Vecchio – In quella zona sperimentiamo una limitazione della sosta e della mobilità in corrispondenza dell’entrate e delle uscite di scuola, che miglioreremo in base a come reagirà l’utenza. Quello varato ieri è un pacchetto che fotografa la mobilità e la sicurezza delle scuole cittadine, individuando le criticità per ogni plesso. Un provvedimento che nasce dalla conoscenza di orari di entrata e uscita delle varie scuole e che si allinea al calendario delle lezioni. Restrizioni che sono sostenibili sia per estensione che per tempi alla mobilità di alcuni tratti, ci siamo limitati ai più critici e congestionati.  Fra le iniziative anche il personale impiegato per le funzioni di vigilanza davanti agli edifici, i nonni-vigili. L’auspicio è che tutto si svolga nel migliore dei modi e che l’anno scolastico possa essere vissuto in sicurezza e con iniziative sostenibili, fra le altre il pedibus, esperimento piaciuto molto lo scorso anno, che ripeteremo anche quest’anno cercando di estenderlo a più scuole, perché ci siano sempre meno macchine davanti agli istituti e perché si possano creare nuove per socializzare e magari anche apprendere nozioni di educazione stradale che per i nostri ragazzi saranno preziosissime quando si muoveranno autonomamente”.

L’ordinanza prevede in particolare:

  • l’istituzione del senso unico direzione monti-mare, nel tratto viario di via Milite Ignoto compreso tra l’intersezione con Viale G. Bovio e con Piazza San Francesco, nelle fasce orarie comprese tra le 8:00 e le 8:40 e dalle 12:40 alle 13:20, per permettere un ordinato scorrimento del traffico in corrispondenza della scuola infanzia/primaria “E. Codignola” di via Milite Ignoto;
  • l’istituzione, nel tratto viario di Viale Regina Margherita compreso tra l’intersezione di via L. Muzii e via E. De Amicis, nelle fasce orarie comprese tra le 8:00 e le 8:40 e dalle 12:40 alle 13:20, di una zona pedonale per tutelare “l’utenza debole” (pedoni e ciclisti) in corrispondenza della scuola secondaria “G. Mazzini”;

L'autore

Fabio Lussoso
Giornalista dal 1985, ha seguito corsi di tecniche di comunicazione. A 20 anni dirige il quotidiano radiofonico 7Giorni 7. Dal 1986 ha iniziato a collaborare con il quotidiano Il Centro e con altri quotidiani. Successivamente, l’attività giornalistica televisiva per varie Tv regionali. A Rete8 si è occupato di Cronaca e Politica. Per due anni ha diretto la redazione di Rete8 Sport. Dopo aver dato il suo impulso è tornato ad occuparsi di cronaca. Amante di lettura, viaggi e sport.

Sii il primo a commentare su "Pescara, sicurezza e mobilità davanti alle scuole"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*