Aggredì poliziotti, albanese condannato a 12 mesi

Aggredì  due agenti di Polizia per evitare il rimpatrio, albanese condannato a 12 mesi.  Rito abbreviato concluso con un anno di reclusione, pena sospesa, dinanzi al giudice del Tribunale di Chieti Isabella Allieri, per un cittadino albanese che lo scorso 18 agosto era stato fermato dalla polizia con le accuse di resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali e su disposizione del giudice era stato posto ai domiciliari.

L’uomo si era opposto con violenza, aggredendoli con calci, pugni ed anche una cinta, a due agenti della Questura di Chieti che dovevano dare corso ad un provvedimento di rimpatrio nei suoi confronti, con accompagnamento alla frontiera. Il giudice nella sentenza ha disposto la revoca della misura cautelare stabilendo inoltre che l’espulsione può avvenire in via amministrativa.

L'autore

Fabio Lussoso
Giornalista dal 1985, ha seguito corsi di tecniche di comunicazione. A 20 anni dirige il quotidiano radiofonico 7Giorni 7. Dal 1986 ha iniziato a collaborare con il quotidiano Il Centro e con altri quotidiani. Successivamente, l’attività giornalistica televisiva per varie Tv regionali. A Rete8 si è occupato di Cronaca e Politica. Per due anni ha diretto la redazione di Rete8 Sport. Dopo aver dato il suo impulso è tornato ad occuparsi di cronaca. Amante di lettura, viaggi e sport.

Sii il primo a commentare su "Aggredì poliziotti, albanese condannato a 12 mesi"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*