Pescara: “…da una Sevillana” per i concerti della 66^ stagione dell’Emp

L’Ente manifestazioni pescaresi e il Marina di Pescara annunciano un nuovo appuntamento del PeFest, promosso in collaborazione con Estatica: domani sera, martedì 17 luglio, alle 21,30 “…da una Sevillana” al porto turistico. E in piazza Muzii, gli appuntamenti del Pescara Jazz Club.

La 66^ stagione dell’Ente manifestazioni pescaresi arriva alla sezione concerti del PeFest e ospita “…da una sevillana”, progetto di Francesco Ciancetta (musiche e arrangiamenti) e Edmea Marzoli (testi e voce recitante).

Dopo Funambolika, “La tentazione del potere” (ieri sera per la parte teatro) e i primissimi concerti del Pescara Jazz, spazio ora a uno spettacolo musicale: domani, martedì 17 luglio, alle 21.30 nell’arena del porto turistico Marina di Pescara. L’appuntamento è promosso in collaborazione con Estatica, kermesse in corso fino al 9 settembre, durante la quale si esibiranno anche artisti come Coez, Emilio Solfrizzi, i Radiodervish, Dodi Battaglia, Federico Perrotta e tantissimi altri.

Inoltre in piazza Muzii, sono in corso i concerti gratuiti del Pescara Jazz Club, fino a mercoledì sempre alle 21. E domani, martedì 17, tocca al Gianni Savelli Media Res, in arrivo da Roma. Il gruppo, tra le tante esperienze artistiche, ha collaborato alla colonna sonora del film “Le fate ignoranti” di Ferzan Ozpetek. Sul palco pescarese saliranno il leader della band, Savelli, al sax; Aldo Bassi al flicorno; Enrico Zanisi al pianoforte; Luca Pirozzi al contrabbasso; Alessandro Marzi alla batteria. Il loro ultimo disco si intitola Magellano, edito dall’etichetta tedesca Neuklang.

La formula del club all’aperto, con tanto di sedie e tavolini fin sotto il palco, è stata messa a punto insieme al collettivo piazza Muzii, che raggruppa sette delle principali attività che affacciano sul nuovo centro della movida cittadina.

“È una piazza giovane”, ha dichiarato il presidente dell’EMP, Angelo Valori. “L’abbiamo scelta per portare il jazz in città e allo stesso tempo avvicinare un pubblico diverso al festival”.

Trascina lo spettatore in tutt’altro clima, invece, lo spettacolo “…da una Sevillana” che, pur partendo dal flamenco, trova una sua forma d’essere originale, in grado di restituire la formazione classica del suo autore (F. Ciancetta). In scaletta, oltre alla malinconica sevillana, anche tangos, bulerìas, rondeñas e una rumba finale. Ritmi e stili diversi per meglio rendere gli sviluppi e gli stati emotivi della storia. Special guest della serata sarà Caterina Lucia Costa, bailaora, esperta coreografa e insegnante di flamenco per il programma Ballando con le stelle in onda su RAI 1.

“Questo spettacolo musicale rappresenta il primo progetto di Opera Flamenca interamente italiano, dalla progettazione, alla creazione musicale, ai testi, agli artisti coinvolti”, ha dichiarato Francesco Ciancetta. “È promosso dall’associazione ViaNova. Lo storia narrativo-musicale parte da un ricordo immaginario della protagonista: l’ascolto di una sevillana durante la chiassosa feria in una piazza di Siviglia”.

Sullo sfondo, la storia di una donna che perde l’amore e l’innocenza, trova la solidarietà delle compagne, si scontra con la cruda contraddizione tra ideali e realtà. Lo spettatore potrà rivivere queste atmosfere grazie al quartetto d’archi e all’energia di strumenti quali la chitarra flamenca, il laud, il basso elettrico, il sax e le percussioni. Non meno coinvolgente la parte testuale.

Sul palco il gruppo VientoVivo:
Francesco Ciancetta chitarra flamenca e voce
Rossano Evangelisti chitarra acustica, laud, cori
Massimo Zagonari flauto, sax soprano, cori
Claudio Marzolo basso elettrico
Claudio Canzano batteria, cajón, cori

Più un quartetto d’archi composto da:
Melanie Budde I° violino
Elena Mashkova II° violino
Xhoana Askushaj viola
Simona Abrugiato violoncello

La voce reciteante è di Edmea Marzoli. Ospite Caterina Lucia Costa, ballerina di flamenco di fama internazionale.

Per informazioni: 333.8999001 oppure 348.3861651. I biglietti sono disponibili nei circuiti CiaoTickets e TicketOne, online o nei punti vendita autorizzati e presso la biglietteria dell’Ente manifestazioni pescaresi (lungomare Colombo 122). La sera stessa dello spettacolo, ci sarà un botteghino all’interno del porto turistico, nei pressi dell’arena/palcoscenico. Sono altresì attivi l’Urban Box di piazza Salotto e l’Info Point di piazza Muzii.

Il PeFest prosegue mercoledì, dopodomani, con il Pescara Jazz Club in piazza Muzii (sarà la volta dei The Stamps, da Miami) e il doppio concerto nell’arena del porto turistico con il quintetto di Fabrizio Bosso e Giovanni Guidi (Not a What), più gli EMX, con anche Mark Kostabi.

A seguire, giovedì, Koinaim e l’orchestra nazionale jazz giovani talenti, diretta da Paolo Damiani e da venerdì la tre giorni dei big americani al d’Annunzio: Mehldau, Frisell, Golson.

Sii il primo a commentare su "Pescara: “…da una Sevillana” per i concerti della 66^ stagione dell’Emp"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*