Montesilvano: sgombero in pineta, emesso un decreto di espulsione

Due persone sono state fermate e accompagnate in questura dalla polizia municipale di Montesilvano, a seguito di uno sgombero effettuato in pineta: per uno dei due stranieri è stato emesso un decreto di espulsione.

L’attività, che è stata eseguita dagli agenti della polizia municipale, ha interessato la zona del retro pineta, ha permesso di individuare due stranieri, uno dei quali è stato trovato in possesso di un coltello di 35 centimetri e un cacciavite, che gli sono costati una denuncia per porto abusivo di armi improprie. L’uomo era già destinatario di un decreto di espulsione, oltre ad avere diversi precedenti penali nell’ambito della detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti e della detenzione abusiva di armi. A lui è stato notificato un altro decreto di espulsione.

“All’indomani dello sgombero avvenuto in corso Strasburgo, i vigili sono tornati in azione nella zona del retro pineta, dove ormai si verificano casi sporadici di bivacco”, ha dichiarato l’assessore alla polizia locale, Valter Cozzi. “Ciò a dimostrazione che la costanza e la perseveranza, che hanno contraddistinto l’attività dei mesi scorsi, hanno permesso di ridurre al minimo questi episodi. Proseguiremo fino a che non verrà definitivamente eliminata questa problematica”.

Sii il primo a commentare su "Montesilvano: sgombero in pineta, emesso un decreto di espulsione"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*