Minaccia suicidio dall’acquedotto medievale di Sulmona

Un uomo senza fissa dimora ha minacciato il suicidio salendo sull’acquedotto medievale che sovrasta Piazza Garibaldi. Sul posto è intervenuta anche il sindaco Annamaria Casini.

Il fatto è accaduto intorno alle  23.30 di ieri sera. L’uomo è salito sull’Acquedotto medievale chiedendo di parlare con il sindaco Annamaria Casini o un suo delegato. Sul posto sono subito arrivati Carabinieri, Polizia, Vigili del Fuoco e un’ambulanza del 118. Poco dopo è arrivato anche il vicesindaco Nicola Angelucci il quale, indossando il casco protettivo e salendo sull’autoscala dei pompieri, è riuscito ad avvicinarsi all’uomo. Un breve colloquio, ma evidentemente sufficiente a far desistere l’uomo dal suo proposito. Due Vigili del fuoco lo hanno raggiunto e lo hanno aiutato a scendere con l’autoscala di servizio. Visibilmente scosso, l’uomo è stato fatto salire sull’ambulanza del 118 e accompagnato al Pronto Soccorso.

Sii il primo a commentare su "Minaccia suicidio dall’acquedotto medievale di Sulmona"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*