Riviera allagata: la denuncia di Fiorilli

Riviera allagata: la denuncia di Fiorilli. L’ex vice sindaco di Pescara, l’avvocato Berardino Fiorilli, promotore dell’Associazione “Pescara Mi Piace”, in una nota corredata da alcuni scatti fotografici, denuncia il mal funzionamento dell’impianto d’irrigazione sulla Riviera Nord, e richiama l’Amministrazione Comunale ad una maggior attenzione.

Nel documento l’Avvocato Fiorilli rivolge al Sindaco Marco Alessandrini l’invito ad una più attenta e meticolosa manutenzione della città.

“Il sindaco Alessandrini si prepara a spendere 800 mila euro per il rifacimento del primo tratto della riviera nord, ma intanto non e’ capace neanche di garantire la manutenzione ordinaria del tratto di lungomare gia’ riqualificato.

Foto riviera allagata1

Da oltre una settimana e’ completamente devastato l’impianto di irrigazione del litorale, nel tratto compreso tra la rotonda Paolucci e sino al confine con Montesilvano, con una perdita d’acqua pubblica spaventosa ma, nonostante le opportune segnalazioni agli uffici tecnici, compresa la mail al sindaco in persona, nessuno si e’ preoccupato di sistemare il grave danneggiamento, provvedendo, intanto, a interrompere il flusso idrico che pagheranno i cittadini. Sintomo dell’assenza sul territorio di qualunque forma di controllo e di governo, e di una giunta incapace di amministrare”.

foto riviera allagata 4

“Dopo due anni di giunta Alessandrini, afferma ancora Fiorilli nella nota,  la citta’ e’ ormai alla deriva, colpa di un sindaco-fantasma ed eternamente commissariato, colpa dell’assenza della benche’ minima programmazione di interventi e attivita’ – ha sottolineato l’avvocato Fiorilli -. A farne le spese ovviamente e’ una citta’ completamente imbruttita, che non riesce piu’ a garantire il benche’ minimo servizio: la citta’ e’ sporca, le strade sono invase dai rifiuti, ogni angolo emana odori nauseabondi, strade e marciapiedi sono impercorribili, e l’intero territorio si e’ spento, anche a causa dell’emergenza balneazione ballerina, tutto lascia presupporre che quella del 2016 sara’ la peggiore estate degli ultimi vent’anni.

Foto riviera allagata 6

Ora anche la ciliegina sulla torta, ovvero il danneggiamento delle opere belle e utili che il sindaco-fantasma Alessandrini ha ereditato dalla precedente amministrazione, come il tratto di riviera nord che, dalla Rotonda Paolucci, prosegue verso nord, e che, alla sua terza estate sotto la guida del Pd, e’ completamente devastato. Il danneggiamento dell’impianto di irrigazione e’ stato puntualmente segnalato al Comune, ma dopo sette giorni nessuno e’ intervenuto e dalle fessure aperte esce un continuo flusso di acqua, con uno sperpero spaventoso per i cittadini, perche’ chiaramente quella perdita non la pagheranno sindaco e assessori di tasca propria, ma la pagheranno i contribuenti.

foto riviera allagata 5

E ora – ha aggiunto l’avvocato Fiorilli – ci spaventa pensare che il sindaco Alessandrini voglia spendere 800 mila euro per fare nuove opere, quando non e’ capace neanche di gestire una semplice, elementare e ordinaria manutenzione dell’esistente, dando un’immagine di degrado della nostra riviera che senza dubbio non aiuta il turismo, e che non puo’ essere compensata da nessuna ‘notte bianca’. Ovviamente l’Associazione ‘Pescara – Mi piace’ – ha dettio infine Fiorilli – chiede l’intervento immediato dell’amministrazione comunale per il ripristino delle opere e la manutenzione dell’impianto di irrigazione oltre che dell’intero litorale, intervento che dovra’ essere eseguito con la massima urgenza, provvedendo alla chiusura delle condotte per tamponare la perdita d’acqua”.

Sii il primo a commentare su "Riviera allagata: la denuncia di Fiorilli"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*