Pescara, via del Circuito: lavori per deviare le acque bianche

A Pescara partono nuovi lavori per deviare le acque bianche. Siamo in via del Circuito, angolo via Piana delle Mele, zona Ponte della Libertà, anzi di Capacchietti, come lo chiamano i pescaresi.

Una zona in cui vivere non è mica facile, oppressa com’è dal traffico, dal rumore, dallo smog e pure dagli allagamenti, quando Giove Pluvio esagera con le precipitazioni. I primi problemi, sollecitati oggi per l’ennesima volta dai residenti, sono ancora in attesa di soluzione. Per ora si parla solo dell’ipotesi di raddoppio della strada, una sorta di arteria parallela, ma non c’è nulla di concreto. Il disagio intanto cresce, la piena transitabilità tornata sul ponte non fa che aggravare una situazione già complicata dall’andirivieni praticamente obbligato delle auto in transito. Ben più concrete invece le azioni destinate a migliorare la performance della rete fognaria cittadina. Lunedì partiranno i lavori, che andranno avanti per 60 giorni, finalizzati alla riqualificazione e al risanamento della rete della acque bianche di via del Circuito. In pratica le acque, sottolineiamo quelle bianche (che oggi confluiscono nel depuratore contribuendo ad appesantirne il lavoro), verranno deviate nel fiume con un canale apposito realizzato ex novo.  I dettagli dell’intervento sono stati spiegati oggi in loco dal vicesindaco Del Vecchio e dal sindaco Alessandrini, presenti alcuni residenti della zona. Dopotutto la città è questo che chiede: interventi, azioni e trasparenza.

L'autore

Marina Moretti
Nata a Pescara, dopo la maturità classica ha svolto diversi lavori in ambito culturale, artistico e teatrale per poi dedicarsi completamente al giornalismo, sia giornali che radio e tv. Giornalista pubblicista dal 1996, è professionista dal 2010. Come redattore di Rete8, dal 2001, si occupa di diversi settori, con particolare interesse per quello culturale. Ha da poco aperto un blog di fotografie skybycarphotos.

Sii il primo a commentare su "Pescara, via del Circuito: lavori per deviare le acque bianche"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*