Liquami in mare: vertici Aca a giudiziio

depuratoreimpiantodepuratoreimpianto

Nel 2013 il malfunzionamento di una pompa di sollevamento del depuratore provocò lo sversamento improvviso di liquami nel fiume ed il tratto di mare, all’altezza di Fosso Pretaro al confine tra Pescara e Francavilla, diventò una fogna a cielo aperto.

Per quel danno ambientale saranno processati i due dirigenti dell’ACA, il Direttore Generale, Bartolomeo Di Giovanni ed il Direttore Tecnico, Lorenzo Livello. Per entrambi l’accusa dei reati di getto pericoloso di cose e mancata comunicazione all’autorità competente. L’udienza è stata fissata per il 12 gennaio alle ore 9,00 presso il Tribunale di Pescara.

L'autore

Fabio Lussoso
Giornalista dal 1985, ha seguito corsi di tecniche di comunicazione. A 20 anni dirige il quotidiano radiofonico 7Giorni 7. Dal 1986 ha iniziato a collaborare con il quotidiano Il Centro e con altri quotidiani. Successivamente, l’attività giornalistica televisiva per varie Tv regionali. A Rete8 si è occupato di Cronaca e Politica. Per due anni ha diretto la redazione di Rete8 Sport. Dopo aver dato il suo impulso è tornato ad occuparsi di cronaca. Amante di lettura, viaggi e sport.

Sii il primo a commentare su "Liquami in mare: vertici Aca a giudiziio"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*