Fisco e tangenti: al via il processo

Fisco e tangenti, al via il processo. La Procura della Repubblica di Roma ha emesso da alcuni giorni, il decreto di giudizio immediato a carico dei due indagati di corruzione per atti contrari ai doveri di ufficio nell’ambito delle presunte mazzette versate al numero due dell’Agenzia delle Entrate di Pescara.

Si tratta di Giovanni Imparato, 56 anni, originario di Napoli, capo dell’ufficio legale e del commercialista di Formia, Paolo La Valle, 53 anni, consulente tributario della Società Cross Città Mercato finita sotto accertamento da parte della Guardia di Finanza per reati fiscali. Il Processo è stato fissato per il prossimo mese di novembre. Il Commercialista La Valle, difeso dall’Avvocato Attilio Turchetta ha deciso di ricorrere al rito abbreviato. Il numero due dell’Agenzia delle Entrate di Pescara, Giovanni Imparato, assistito dall’Avvocato Antonio Di Michele, ha deciso di seguire l’iter ordinario. I due come si ricorderà erano stati filmati dagli uomini della Guardia di Finanza mentre si scambiavano la consegna di una  “bustarella” di 15 mila euro.  Tangente che secondo quanto si è appreso sarebbe dovuta servire a bloccare i pignoramenti di Equitalia, per poi chiudere un contenzioso da 38 milioni di euro. Entrambi agli arresti domiciliari dallo scorso mese di maggio. Imparato si è sempre avvalso della facoltà di non rispondere.

L'autore

Fabio Lussoso
Giornalista dal 1985, ha seguito corsi di tecniche di comunicazione. A 20 anni dirige il quotidiano radiofonico 7Giorni 7. Dal 1986 ha iniziato a collaborare con il quotidiano Il Centro e con altri quotidiani. Successivamente, l’attività giornalistica televisiva per varie Tv regionali. A Rete8 si è occupato di Cronaca e Politica. Per due anni ha diretto la redazione di Rete8 Sport. Dopo aver dato il suo impulso è tornato ad occuparsi di cronaca. Amante di lettura, viaggi e sport.

Sii il primo a commentare su "Fisco e tangenti: al via il processo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*