Pescara, dalla Regione 5 milioni per riqualificare le case ATER

Pescara, dalla Regione 5 milioni per riqualificare le case ATER. Il Presidente della Giunta Regionale, Luciano D’Alfonso, ha scelto la sede dell’Associazione Insieme per Fontanelle in Via Caduti per Servizio a Pescara per sottoscrivere la convenzione con l’ Ater per eseguire i lavori di risanamento igienico sanitario degli alloggi di edilizia popolare presenti nei quattro quartieri cittadini.

Previsto un investimento di 5 milioni di euro. Entrando nel dettaglio, ha sottolineato il Presidente D’Alfonso, 2.465.000 per i 200 vani abitativi in Via Caduti per Servizio, 1.250.000 euro per gli appartamenti popolari in Via Salara Vecchia, mentre per gli alloggi di Via Rigopiano sono stati destinati 785.000 euro ed infine 500.000 euro per le case popolari di Via Trigno. Delle 2.400 imprese che hanno risposto al bando, la Regione Abruzzo ne ha sorteggiate 15 le quali avranno ora il compito di dover formulare la miglior offerta per eseguire i lavori di riqualificazione . Stretti i tempi per realizzare gli interventi ha assicurato D’Alfonso. A partire da oggi, infatti, saranno calcolati 40 giorni di tempo per individuare l’impresa che si aggiudicherà i lavori. Mentre entro i primi giorni del prossimo mese di marzo saranno consegnati i lavori. Il presidente D’Alfonso si è soffermato poi ad ascoltare le richieste e le lamentele dei cittadini intervenuti, ed ha assicurato il controllo da parte dei tecnici della regione affinché non insorgano contenziosi o perdite di tempo. Il Governatore nell’invitare i residenti ad appropriarsi del loro quartiere, ha proposto l’affidamento degli spazi verdi comuni. Adottare le aree verdi per mantenerle in ordine e tutelare il decoro di chi ci vive. Alla richiesta dei residenti di non fare soltanto i lavori sugli immobili ma di garantire la sicurezza e favorire momenti di aggregazione, il Vicesindaco Balsioli ha risposto illustrando il progetto di completamento della palestra di Fontanelle proprio difronte agli alloggi di Via Caduti per Servizio per cui la Giunta ha approvato nei giorni scorsi il progetto da 150.000 euro.  Per quanto riguarda la richiesta di favorire momenti aggregativi, il vice sindaco ha ricordato  che sono a disposizione i fondi del bando per le periferie che, nella zona, prevede ben 3.300.000 euro. Con tali fondi  ha sottolineato Blasioli, potrebbero essere riqualificati ed attrezzati i locali sottostanti agli immobili comunali di Fontanelle, o potrebbero essere ricavati dei locali nuovi nelle aree sottostanti le palazzine al momento aperte. Locali che potrebbero essere destinati alle famiglie con portatori di handicap. Infine ha ricordato Blasioli i 500.000 euro per migliorare i collegamenti  viari tra Via Tirino e Via Caduti per Servizio.

“Il degrado attira degrado, ha affermato D’Alfonso. E’ necessario che ognuno faccia la propria parte per rendere più dignitosa la vita quotidiana.”

Presenti anche alcuni amministratori del Comune di Pescara tra i quali il Vicesindaco, Antonio Blasioli ed i consiglieri comunali, Maria Ida D’Antonio, Tonino Natarelli e Carlo Gaspari.

A margine dell’incontro con la stampa, il Presidente Luciano D’Alfonso, ha annunciato di aver inviato una lettera diffida al Ministero dell’Ambiente affinché sia nominato il rappresentante della Regione Abruzzo in seno alla Commissione Tecnica di Verifica dell’impatto ambientale  VIA VAS istituita presso il Ministero in sostituzione dell’Avv. Cristina Gerardis decaduta da alcuni mesi. Il Presidente D’Alfonso, sollecita il Ministro Gian Luca Galletti a porre rimedio a questo vuoto che di fatto penalizza l’intero territorio.

Sii il primo a commentare su "Pescara, dalla Regione 5 milioni per riqualificare le case ATER"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*