“No ai licenziamenti all’Hatria di Sant’Atto”

“No ai licenziamenti all’Hatria di Sant’Atto”. È così che il segretario provinciale Si Federazione di Teramo, Stefano Ciccantelli, annuncia per mercoledì 6 settembre in piazza Martiri a Teramo, dalle 9 alle 13, un gazebo informativo e volantinaggio.

“La vertenza dell’Hatria di Sant’Atto che ha annunciato 55 licenziamenti a poco meno di un mese dallo scadere della cassa integrazione – dice Ciccantelli – necessita della massima attenzione e del pieno coinvolgimento della città di Teramo e dell’intero territorio provinciale già fortemente provato dalle difficoltà economiche e dalle conseguenze sociali dei terribili giorni del sisma e del maltempo di inizio anno”. “Aggiungere alle già numerose criticità (dall’emergenza abitativa al problema della sicurezza nelle scuole) un piano di esuberi così ingente per una delle ultime grandi realtà produttive rimaste – sottolinea Ciccantelli – rappresenta un vero e proprio schiaffo da parte dell’azienda, che peraltro ha registrato un recente aumento del 14% di fatturato e che solo pochi mesi fa ha stretto un accordo con una importante multinazionale tedesca campione europea nella vendita di rubinetteria”.

L'autore

Fabio Lussoso
Giornalista dal 1985, ha seguito corsi di tecniche di comunicazione. A 20 anni dirige il quotidiano radiofonico 7Giorni 7. Dal 1986 ha iniziato a collaborare con il quotidiano Il Centro e con altri quotidiani. Successivamente, l’attività giornalistica televisiva per varie Tv regionali. A Rete8 si è occupato di Cronaca e Politica. Per due anni ha diretto la redazione di Rete8 Sport. Dopo aver dato il suo impulso è tornato ad occuparsi di cronaca. Amante di lettura, viaggi e sport.

Sii il primo a commentare su "“No ai licenziamenti all’Hatria di Sant’Atto”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*