Chieti, Di Paolo (FdI): “Nuove regole per case popolari a extracomunitari”

dipaolo-marco11

Manca il numero legale sull’ordine del giorno in cui il consigliere comunale di Fratelli d’Italia, Marco Di Paolo, invita il sindaco di Primio a chiedere alla Regione la modifica della legge sull’assegnazione delle case popolari.

Di Paolo in sostanza chiede che siano modificate le regole per l’assegnazione delle case Ater. Se serve l’autocertificazione, secondo il consigliere di Fratelli d’Italia, solo per i cittadini italiani si possono avere riscontri su quanto dichiarato, non così per gli immigrati ed è per questo che il consigliere chiede una documentazione preventiva da parte dei paesi di origine. Sembra che siano volate parole grosse in Consiglio come “xenofobo” o “razzista” ma Marco Di Paolo sottolinea la buona fede della sua iniziativa nel rispetto delle regole per tutti. Non così la pensa Enrico Raimondi di Chieti.Da Capo che parla di una iniziativa che vede cittadini di serie A e cittadini di serie B. Secondo Raimondi sono altri i problemi attuali per Chieti, come la situazione finanziaria del Comune, i servizi fondamentali per i cittadini ridotti. Si tratta di una iniziativa di stampo discriminatorio e “razzista”, taglia corto Raimondi, con “una mentalità che speravo superata nel nostro Consiglio Comunale”. Se ne tornerà a parlare nell’assise prevista, a Chieti, per il prossimo 18 marzo.

Il servizio del Tg8

Sii il primo a commentare su "Chieti, Di Paolo (FdI): “Nuove regole per case popolari a extracomunitari”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*