Scafa, rapina con pistola al Conad

Scafa, rapina con pistola al Conad. Momenti di paura al Conad di Scafa per una rapina messa a segno in tarda mattinata da un malvivente armato di una pistola, probabilmente una scacciacani.

Erano da poco passate le 12,00 qyando un uomo, alto e magro, con il volto travisato da un passamontagna bianco, jeans e giacca chiara, si è rivolto alla cassiera, e sotto la minaccia di una pistola, presumibilmente scacciacani, si è fatto consegnare l’incasso, qualche migliaia di euro. Si sta quantificando ancora l’esatto ammontare. A quell’ora all’interno del Conad, in Via I° Maggio a Scafa, di proprietà degli Eredi Febbo, c’erano una decina di clienti in fila per pagare la spesa. Alla vista del rapinatore si sono vissuti momenti di grande spavento. La cassiera minacciata con l’arma da fuoco, ha accusato un malore. Fulminea l’azione. Dopo essere entrato in possesso del contante, l’uomo che non aveva una particolare flessione dialettale, si è allontanato in fretta a piedi facendo perdere le proprie tracce. Presumibilmente c’era qualcuno ad attenderlo nelle vicinanze a bordo di un mezzo. Sul posto sono intervenuto i Carabinieri di Scafa per effettuare tutti i rilievi.

L'autore

Fabio Lussoso
Giornalista dal 1985, ha seguito corsi di tecniche di comunicazione. A 20 anni dirige il quotidiano radiofonico 7Giorni 7. Dal 1986 ha iniziato a collaborare con il quotidiano Il Centro e con altri quotidiani. Successivamente, l’attività giornalistica televisiva per varie Tv regionali. A Rete8 si è occupato di Cronaca e Politica. Per due anni ha diretto la redazione di Rete8 Sport. Dopo aver dato il suo impulso è tornato ad occuparsi di cronaca. Amante di lettura, viaggi e sport.

Sii il primo a commentare su "Scafa, rapina con pistola al Conad"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*