Chieti, la Giunta di Primio boccia se stessa

Chieti, la Giunta Di Primio boccia se stessa. Il capogruppo di Chieti per Chieti in Consiglio Comunale, Luigi Febo, interviene sui conti in rosso del Comune e ribadisce che in questi mesi l’intera collettività grazie alla gestione del primo cittadino ha vissuto al di sopra delle proprie possibilità e ben presto le future generazioni dovranno pagare il conto.

La Giunta Di Primio boccia se stessa, è stata certificata la situazione deficitaria dell’Ente ed il mancato rispetto del Patto di Stabilità. A rischio lo staff del Sindaco e della giunta ed il personale assunti con contratto a tempo determinato. La certificazione ufficiale, afferma Febo, arriva dalla stessa Giunta nello schema del rendiconto 2015 che, approvato il 30 maggio scorso, non ancora riesce ad approdare in Consiglio per l’approvazione definitiva nonostante il termine imposto dalla legge per l’approvazione sia scaduto il 30 aprile scorso e nonostante, fa rilevare l’esponente politico, sia dovuta intervenire la dovuta diffida Prefettizia.  Il parere dei revisori dei Conti, aggiunge ancora Febo, oltre a sottolineare numerose incongruenze di carattere tecnico-contabile, non fa altro che confermare quanto già attestato dalla Giunta, ovvero il mancato rispetto del patto di stabilità.

Le dichiarazioni di Febo:

L'autore

Fabio Lussoso
Giornalista dal 1985, ha seguito corsi di tecniche di comunicazione. A 20 anni dirige il quotidiano radiofonico 7Giorni 7. Dal 1986 ha iniziato a collaborare con il quotidiano Il Centro e con altri quotidiani. Successivamente, l’attività giornalistica televisiva per varie Tv regionali. A Rete8 si è occupato di Cronaca e Politica. Per due anni ha diretto la redazione di Rete8 Sport. Dopo aver dato il suo impulso è tornato ad occuparsi di cronaca. Amante di lettura, viaggi e sport.

Sii il primo a commentare su "Chieti, la Giunta di Primio boccia se stessa"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*