Divise “irregolari” per i vigili: presentata una denuncia.

Divise “irregolari” per i vigili: Presentata una denuncia. La vicenda delle divise “irregolari” della Polizia Municipale della Pescara finisce in Procura.

La storia prende le mosse nel 2012 quando dal Comando locale della Polizia Municipale del Capoluogo Adriatico è stata inoltrata la richiesta, all’Ufficio Economato del Comune, di dotare i Vigili di nuove divise. da qui l’indizione di una gara d’appalto per la fornitura delle divise. Base d’asta circa 130 mila euro. Ad aggiudicarsi la fornitura con un ribasso per una spesa di poco superiore ai 103 mila euro, una ditta di Roma, la Cantoni Fernanda srl. Ma le prime divise consegnate al Comando della Polizia Municipale di Pescara risultarono subito difformi. Il materiale utilizzato per i giacconi di servizio era diverso dal Gore-tex, ed altre anomalie viziavano la fornitura stessa. Da qui la decisione da parte del Comune di non provvedere al pagamento di quanto dovuto. Ne è nato un contenzioso che ha portato il Sindaco Marco Alessandrini a presentare un esposto presso la Procura di Pescara affinchè la magistratura accerti se sussistano responsabilità penali in questa vicenda. A farne le spese i Vigili Urbani che nel frattempo attendono ancora di ricevere le divise di ordinanza.

L'autore

Fabio Lussoso
Giornalista dal 1985, ha seguito corsi di tecniche di comunicazione. A 20 anni dirige il quotidiano radiofonico 7Giorni 7. Dal 1986 ha iniziato a collaborare con il quotidiano Il Centro e con altri quotidiani. Successivamente, l’attività giornalistica televisiva per varie Tv regionali. A Rete8 si è occupato di Cronaca e Politica. Per due anni ha diretto la redazione di Rete8 Sport. Dopo aver dato il suo impulso è tornato ad occuparsi di cronaca. Amante di lettura, viaggi e sport.

Sii il primo a commentare su "Divise “irregolari” per i vigili: presentata una denuncia."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*