Pescara: in aereo con documenti falsi, arrestato all’aeroporto

Un Albanese di 28 anni è stato arrestato dalla polizia di frontiera a Pescara nell’aeroporto d’Abruzzo, dopo l’atterraggio del volo da Londra: con sé aveva documenti falsi.

Il giovane ha viaggiato in aereo da Londra a Pescara con documenti falsi, ma è stato scoperto e arrestato questa mattina nell’aeroporto abruzzese. Gli uomini della polizia di frontiera di Pescara, coordinati dal dirigente Dino Petitti, dopo l’atterraggio del volo hanno controllato il giovane e, al termine degli accertamenti, hanno appurato che il 28enne aveva carta d’identità e patente della Grecia, entrambi falsi e con generalità diverse dalle sue. E’ quindi scattato l’arresto con l’accusa di detenzione di documenti falsi. Domani il giovane sarà processato per direttissima.

Sii il primo a commentare su "Pescara: in aereo con documenti falsi, arrestato all’aeroporto"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*