Dompé L’Aquila, cordoglio per la morte improvvisa del Ceo Aringhieri

Un malore improvviso è stato fatale al Ceo del colosso farmaceutico Dompé, Eugenio Aringhieri, morto a Boston domenica notte. Cordoglio a L’Aquila, una delle sedi del gruppo.

Aringhieri, che aveva 58 anni, è stato subito trasportato in ospedale, ma inutilmente. L’amministratore delegato del gruppo farmaceutico Dompé si trovava negli Stati Uniti per ragioni di lavoro. A Campo di Pile la notizia della sua morte improvvisa ha lasciato tutti sgomenti. L’ex sindaco Massimo Cialente ha dichiarato al quotidiano Il Centro che è mancato “un caro amico della città di L’Aquila” e che la Dompé ha visto in lui “una guida forte, illuminata e vincente”. A dare la notizia della morte di Aringhieri è stato Sergio Dompé, presidente del gruppo farmaceutico e ora anche amministratore delegato. Prima di arrivare allo stabilimento aquilano della Dompé, Aringhieri aveva portato al successo diversi progetti importanti.

Sii il primo a commentare su "Dompé L’Aquila, cordoglio per la morte improvvisa del Ceo Aringhieri"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*