Penne, segregata in casa tra i rifiuti

Penne, segregata in casa tra i rifiuti. Una drammatica storia di degrado ed ignoranza è stata portata alla luce grazie all’intervento dei Carabinieri. Una donna, affetta da gravi disturbi psichici, è stata trovata rinchiusa in un’abitazione alle porte di Penne abbandonata tra rifiuti e sporcizia. Ora è stata affidata alle cure dei sanitari.

Una brutta storia emersa grazie all’intervento di alcuni vicini. La donna è stata ritrovata in completo stato di abbandono, tra rifiuti e sporcizia, in un’abitazione in campagna nei pressi del centro abitato di Penne. I Carabinieri hanno segnalato il caso alla magistratura. A contribuire a far emergere la vicenda l’allarme lanciato da alcuni vicini insospettiti dal fatto che la donna non usciva mai e dal cattivo odore che usciva dall’abitazione. Del caso si è fatto carico l’amministrazione comunale di Penne che ha provveduto a far ricoverare la donna presso il reparto di psichiatria dell’Ospedale civile di Pescara per un’accurata visita e subito dopo affidarla alle cure degli assistenti sociali. La donna sposata e con un figlio minore, dato in affidamento già da tempo, sarebbe stata abbandonata a se. Il consorte, secondo indiscrezioni, l’avrebbe abbandonata in quello stato di degrado, per andare a vivere con un uomo.

Sii il primo a commentare su "Penne, segregata in casa tra i rifiuti"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*