Incendio Morrone, il Comandante dei VVFF “lo Stato c’è”

Incendio Morrone, il Comandante dei VVF “lo Stato c’è”. “Lo Stato c’è, è presente, al gran completo in tutte le sue componenti, che tutte collaborano in sinergia e tutte lavorano nelle migliori condizioni”.

Il comandante provinciale dei Vigili del Fuoco, Domenico De Bartolomeo, nella conferenza stampa convocata nel primo pomeriggio nella sede del Centro operativo comunale a Sulmona, ha voluto rassicurare la cittadinanza e le istituzioni locali che lo Stato, nelle sue diverse espressioni, è costantemente impegnato nell’opera di spegnimento dell’ incendio sul Morrone, attivo da una settimana. “Con i vigili del fuoco ci sono gli alpini, i carabinieri nella loro componente forestale, i volontari della Protezione civile”. Attualmente i focolai ancora accesi sono sette, di cui due quelli che suscitano ancora una certa preoccupazione. De Bartolomeo ha annunciato che nella mattina di domani, domenica, arriverà anche l’elicottero Erickson, in grado di scaricare diecimila litri d’acqua con una capacità di tempi più veloci e la possibilità di accedere anche in riserve idriche dove al Canadair non è possibile. L’elicottero ha un’autonomia di volo di sei ore. Attualmente sul Morrone sono operativi un aereo ed un elicottero. Impegnati anche un centinaio di uomini ripartiti tra militari del corpo degli alpini e vigili del fuoco. Il comandante ha ripercorso gli avvenimenti di questa settimana, ricordando che le fiamme, dopo Pacentro, avvicinandosi minacciosamente alla zona di Costa del Gallo, località ma anche ristorante, si sono subito propagate incontrando una fitta vegetazione di conifere, che fanno correre velocemente il fuoco. Dunque le operazioni scattate per combattere il fuoco fin dall’inizio si sono presentate difficoltose.

Sii il primo a commentare su "Incendio Morrone, il Comandante dei VVFF “lo Stato c’è”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*