Rapina in villa a Lanciano, Colteanu resta in carcere

A Lanciano il gip Massimo Canosa ha firmato l’ordinanza di custodia cautelare in carcere anche per Alexandru Bogadan Colteanu, il quarto uomo sospettato della rapina nella villa dei coniugi Martelli.

Colteanu, che ha 26 anni, è ritenuto il capo della banda; in totale sono cinque, al momento, i romeni finiti in cella. Il giovane era stato fermato a Casal di Principe (Caserta) con l’accusa di aver tentato di “piazzare” presso un ricettatore un orologio rubato durante la rapina compiuta a Lanciano il 23 settembre.

Contro Colteanu sono state mosse le accuse, in concorso, di rapina pluriaggravata, lesioni gravissime, sequestro di persona e porto abusivo di arma. Il provvedimento è stato emesso dal gip su richiesta del procuratore capo di Lanciano, Mirvana Di Serio, che coordina l’inchiesta. Ora dovrà essergli notificato nel carcere di Caserta, dove è recluso per il reato di ricettazione.

Sii il primo a commentare su "Rapina in villa a Lanciano, Colteanu resta in carcere"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*