Progetto Noemi: incontro in Regione

Incontro in Regione sul reparto di Terapia sub intensiva dell’ospedale di Pescara già pronto ma ancora chiuso e sul finanziamento per i familiari di bambini con disabilità gravissima.

Ci sarà un nuovo incontro, in Regione a Pescara, tra il 23 ottobre e il 1° novembre, al quale parteciperanno il Presidente D’Alfonso, l’assessore Paolucci e l’assessore Marinella Sclocco la quale, stamani, era la sola, dei tre esponenti istituzionali, presenti al tavolo voluto, a nome delle famiglie con minori affetti da disabilità gravissime, da Andrea Sciarretta, papà della piccola Noemi, la bimba di Guardiagrele affetta da Sma. E’ stato proprio Sciarretta a renderlo noto. Due gli argomenti importanti sul tavolo della Regione: il reparto di Terapia sub intensiva pediatrica all’ospedale di Pescara, arredato e dotato della strumentazione da mesi, ancora chiuso e il finanziamento del bando regionale “Caregiver 2017” a favore dei familiari di bambini con disabilità gravissima.

“La Regione aveva preso l’impegno di stanziare 280 mila euro, con apposito provvedimento di riprogrammazione dei capitoli di bilancio, in Consiglio regionale, entro il 15 giugno – ricorda Sciarretta in una nota – Nulla è però avvenuto, con buona pace di tante famiglie che devono per 24 ore su 24 assicurare assistenza a minori affetti da gravissime problematiche nutrizionali, respiratorie e motorie e per tale ragione sono costretti a sacrificare la loro vita professionale. Per molti di loro è indispensabile il sussidio mensile previsto dal bando Caregiver, che nell’edizione del 2016, con dotazione economica di 200 mila euro, ammontava a 10 mila euro annui, erogati però a solo 20 famiglie su 74 idonee”.

C’è poi la vicenda del reparto di terapia sub intensiva pediatrica, ancora chiuso. A promuoverne la creazione è stata proprio l’associazione Progetto Noemi. Il personale medico e infermieristico, 11 unità, ha già effettuato la formazione professionale nel reparto Malattie neuromuscolari dell’Istituto “Gaslini” di Genova. Il reparto è riservato a piccoli pazienti con patologie neuromuscolari a carattere degenerativo e quindi grave insufficienza respiratoria, pazienti dimessi dalla terapia intensiva, lattanti con grave insufficienza respiratoria, bambini con patologie respiratorie croniche stato di male epilettico, grave stato settico, scompenso in patologie metaboliche, intossicazione anche accidentale da farmaci o sostanze chimiche tossiche.

IL SERVIZIO DEL TG8:

L'autore

Antonella Micolitti
E' nata e vive a Pescara. Si è laureata con lode in Lettere, all'Università d'Annunzio di Chieti. Giornalista professionista dal 2007, si occupa principalmente di politica, sociale, attualità, costume. E' appassionata di storia e storia dell'arte bizantina e astronomia, strimpella il pianoforte e le piace il mare d'inverno. Ama Luigi Tenco e le sue canzoni ma le piace ascoltare anche Jovanotti, quello meno conosciuto con i suoi brani più belli. Adora la Grecia e la Russia e le rispettive lingue. Il suo obiettivo è raccontare il volto più curioso e nascosto dell'Abruzzo. Suggeritele le vostre storie. Scrivete alla mail "[email protected] o .it". Sarà lieta, per quanto possibile, di darvi voce e spazio, perché la televisione la fate voi con noi.

Sii il primo a commentare su "Progetto Noemi: incontro in Regione"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*