Pescara: “Sì alla Porta del Mare in piazza Primo Maggio”

“Sì alla Porta del Mare” ma lì dov’è stata, seppur per poco tempo, negli anni ’90, in piazza Primo Maggio. I cittadini da noi intervistati si dicono favorevoli all’opera per ricordarne l’autore, l’artista Franco Summa, recentemente scomparso.

Ieri si è riunita, in Comune a Pescara, la commissione cultura presieduta da Manuela Peschi. Allo studio proprio la ricollocazione della Porta del mare di Franco Summa.  L’obiettivo è mettere a punto le mosse per rendere omaggio, di concerto con la Fondazione Summa, al maestro. In commissione era presente anche l’architetto Lucio Zazzara, amico dell’artista pescarese. Ci si avvia verso la ricollocazione della Porta del Mare, anche se resta da individuare il sito. Nei primi anno ’90 il grande arco colorato era stato allestito in piazza Primo Maggio. I cittadini da noi intervistati si dicono favorevoli alla riproduzione dell’opera ma “La Porta del Mare”, per la maggior parte di loro, deve essere posta lì dov’è stata, seppur per breve tempo, 27 anni fa, in piazza Primo Maggio. Un modo, questo, per rendere omaggio all’artista dei colori.

Il servizio del Tg8

(Porta del Mare)

porta-del-mare1

Sii il primo a commentare su "Pescara: “Sì alla Porta del Mare in piazza Primo Maggio”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*