L’Aquila, sportello anti mobbing per tutti

L’Aquila, sportello anti mobbing per tutti. La Asl dell’Aquila riorganizza lo sportello di ascolto per il mobbing sul lavoro. Servizio aperto a tutti, anche fuori dal territorio regionale.

A seguire i casi c’è un apposito team composto da esperti di medicina del lavoro, psichiatria, psicologia, medicina legale e tossicologia delle dipendenze. Le prenotazioni si effettuano preso il Cup in tutti gli ospedali o distretti sanitari della Provincia di L’Aquila, ma il servizio è aperto a tutti i dipendenti pubblici e privati, anche di altre Province abruzzesi e regioni italiane. La sede, nell’ospedale aquilano, ambulatorio blocco L2-B, è affidata al nuovo direttore Antonio Paoletti. L’accesso alle cure avviene su richiesta del medico di famiglia, il quale valuta preventivamente se, in linea di massima, il disagio rientra nell’ambito dell’ambiente di lavoro. Con la certificazione del medico di base l’utente può quindi effettuare la prenotazione, tramite Cup, negli ospedali di L’Aquila, Avezzano, Sulmona e Castel di Sangro oppure nei distretti sanitari.
La prima visita di valutazione è gratuita, le altre due (psichiatrica e psicologica) sono a pagamento. Dopo gli accertamenti l’utente saprà se la sua richiesta di trattamento è stata accolta, in base alla reale attinenza delle sue difficoltà con l’ambiente di lavoro.

 

L'autore

Marina Moretti
Nata a Pescara, dopo la maturità classica ha svolto diversi lavori in ambito culturale, artistico e teatrale per poi dedicarsi completamente al giornalismo, sia giornali che radio e tv. Giornalista pubblicista dal 1996, è professionista dal 2010. Come redattore di Rete8, dal 2001, si occupa di diversi settori, con particolare interesse per quello culturale. Ha da poco aperto un blog di fotografie skybycarphotos.

Sii il primo a commentare su "L’Aquila, sportello anti mobbing per tutti"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*