Incidente L’Aquila: muoiono madre e figlia di Rapino

Due donne, madre e figlia, di Rapino (Ch) sono morte oggi pomeriggio in un incidente vicino l’Aquila sulla statale 17, a Barisciano. Il marito e padre non è riuscito a salvarle dal rogo dell’auto.

Due donne sono morte in un tragico incidente stradale che si è verificato, oggi pomeriggio, sulla statale 17, all’altezza di Barisciano. Le occupanti della vettura, madre e figlia, sono rimaste intrappolate in un’auto che si è scontrata frontalmente con un altro mezzo al chilometro 55 della statale 17. La loro Hyundai dopo l’impatto con una Ford Focus ha preso fuoco. Il terribile incidente è avvenuto tra Barisciano e San Pio delle Camere.  Si tratta di Concetta Maria della Valle, 60enne e Santa Medaglia, di 24 anni. Le donne viaggiavano a bordo della Hyundai, l’una d’avanti, l’altra nei sedili posteriori. A condurre l’auto il marito 57enne della donna e padre della ragazza, che, dopo l’impatto frontale con la Ford e’ riuscito ad abbandonare la macchina prima che prendesse fuoco. Per le donne, invece, non c’è stato nulla da fare: sono morte carbonizzate. Le salme sono state portate all’ospedale San Salvatore dell’Aquila dove e’ stato ricoverato sia il 57enne, residente con la famiglia a Rapino (Ch), sia il conducente della Ford Focus Nicolino Antolini, 54enne di Popoli (Pe) . Entrambi non sono gravi. Sulla dinamica dell’incidente indaga la polstrada. Sul posto anche Vigili del Fuoco, 118 e Carabinieri.

Nel video le immagini sul luogo dell’incidente

L'autore

Antonella Micolitti
E' nata e vive a Pescara. Si è laureata con lode in Lettere, all'Università d'Annunzio di Chieti. Giornalista professionista dal 2007, si occupa principalmente di politica, sociale, attualità, costume. E' appassionata di storia e storia dell'arte bizantina e astronomia, strimpella il pianoforte e le piace il mare d'inverno. Ama Luigi Tenco e le sue canzoni ma le piace ascoltare anche Jovanotti, quello meno conosciuto con i suoi brani più belli. Adora la Grecia e la Russia e le rispettive lingue. Il suo obiettivo è raccontare il volto più curioso e nascosto dell'Abruzzo. Suggeritele le vostre storie. Scrivete alla mail "[email protected]" o "[email protected]". Sarà lieta, per quanto possibile, di darvi voce e spazio, perché la televisione la fate voi con noi.

Sii il primo a commentare su "Incidente L’Aquila: muoiono madre e figlia di Rapino"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*